Riscaldamenti casa cosa scegliere il gpl o il gas metano?





Con l’arrivo delle piogge e dei primi freddi arriva l’esigenza di accendere i riscaldamenti casa. Secondo la legge la data di accensione dei riscaldamenti è
divisa in zona, per Roma la data di accensione riscaldamento è dal 1 novembre al 15 aprile per un massimo di 12 ore al giorno con un range che va dalle
5 di mattina alle 23.
Le date accensione riscaldamenti ovviamente si riferiscono a coloro che abitano in condomini che hanno i riscaldamenti centralizzati, per chi
invece ha impianti autonomi  non deve seguire il regolamento comunale e può utilizzare come meglio crede l’impianto di riscaldamento.

Riscaldamenti casa, gas metano o serbatoio gas GPL

Partiamo dal presupposto che la questione gas metano e serbatoio gas dipende principalmente dalla fattibilità di essere collegati alla rete di distribuzione cittadina.
Da qui la scelta principale se utilizzare la rete oppure affidarsi al bombolone gas GPL.
Tra le domande più frequenti c’è senza dubbio riscaldamento casa cosa conviene, in termini di statistica essendo la rete del gas metano molto ramificata
senza dubbio la prima scelta è questa ma circa sette milioni di italiani utilizzano ancora il serbatoio gas per alimentare riscaldamenti di utenze domestiche
ma anche industriali.
Per chi deve adottare o ha adottato una soluzione con il serbatoio gas interrato o esterno, ha a disposizioni diversi distributori nazionali che si occupano non
solo del trasporto e della ricarica serbatoio gas, ma anche dell’installazione e di gestire le pratiche per l’installazione dell’impianto.

Installazione impianto serbatoio GPL

L’installazione dell’impianto tramite serbatoio gpl ha delle regole ben precise e che devono essere seguite per essere in regola con la legge in modo da poter
installare i riscaldamenti casa, infatti è importante conoscere come installare un serbatoio gpl.
Il serbatoio gas esterno ad esempio permette di avere prima di tutto una serie di vantaggi dal punto vista estetico, ma anche da quello relativo alle metrature
e alle distanze delle abitazioni.

Dal punto di vista del riscaldamento casa come risparmiare, da prendere in considerazione ci sono diversi punti, il primo senza dubbio la fattibilità
dell’allaccio ad un gestore di gas metano, di seguito la possibilità di spazi per installare un serbatoio gas esterno o interno.
Grazie alla liberalizzazione del mercato del gas metano oggi l’utente può scegliere quale gestore utilizzare e cercare il risparmio, la stessa cosa vale per il
serbatoio gas gpl
, ogni distributore ha il suo prezzo più o meno conveniente ma essendo un trasporto, il prezzo può variare anche in base alla distanza dal
luogo da raggiungere e ovviamente dal tipo di contratto che si stipula.




Ricordiamo infatti che molti gestori danno la possibilità di avere il serbatoio gas in comodato d’uso, quindi la spesa relativa al bombolone non viene
conteggiata a patto che la fornitura del gas gpl sia esclusiva per un certo numero di anni.

Riscaldamento casa conviene?

Rispondere a questa domanda è molto complicato perché ci sono diversi fattori da analizzare non per ultimo l’utilizzo dell’abitazione, in molti casi il
serbatoio gas gpl è utilizzato in seconde case magari di montagna e quindi un pieno può durare molto.
La cosa certa è che il gpl è più costoso del metano, inoltre c’è sempre la possibilità di allacciarsi alla rete cittadina nel caso si venga raggiunti nel corso del tempo,
da fare attenzione ai vincoli contrattuali spesso le ditte che si occupano di impianti serbatoio gpl hanno delle clausole che prevedono penali in caso di disdetta anticipata ai vincoli contrattuali.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.