Risparmio bolletta luce, alcuni consigli per evitare gli sprechi


Risparmio bolletta luce, alcuni consigli per evitare gli sprechi




Tra le varie utenze di una casa quella più costosa è senza dubbio la bolletta delle luce. Infatti specie in inverno, periodo in cui le luci di casa sono accese per più tempo durante il giorno, è facile veder lievitare il costo dell’energia.
Ci sono delle buone pratiche che ci possono aiutare a risparmiare visto che la bolletta luce da gennaio subirà degli aumenti intorno al 5%. Inoltre seguire delle buone abitudini faranno si che ci sia un reale risparmio bolletta luce alleggerendo il bilancio familiare.

Risparmio bolletta luce, ecco alcuni consigli

Partendo dalle cose basilari è bene sapere che una parte importante del rincaro bolletta luce deriva dall’illuminazione. Infatti prima di tutto dobbiamo controllare se sono installate su tutti i punti luce lampadine a basso consumo, in seguito controllate se avete lampadari multi luce perché a parità di watt un’ unica lampadina consuma meno di due piccole della stessa potenza, quindi sarebbe l’ideale adottare lampadari con una sola lampada.
Ovviamente vale la regola del buon senso, se non stiamo in una stanza è bene spegnere la luce, a fine anno questi piccoli dettagli possono far risparmiare dai 30 ai 50 euro.

Secondo punto importante sono gli elettrodomestici, come tutti sanno esistono di diverse categorie che sono classificare con una A e dei segni + vicino. Più segni + ci sono più l’elettrodomestico sarà a basso consumo.
Un elettrodomestico di ultima generazione permetterà un ingente risparmio bolletta luce e questo lo potete vedere leggendo mese per mese la vostra bolletta luce online.

Lo Stand By, energie sprecata e soldi buttati

Questo è uno dei punti cruciali nel risparmio bolletta luce, lo stand by, il famoso puntino rosso delle televisioni. Il mancato spegnimento del puntino rosso ci fa sborsare quasi 60 euro l’anno di energia che non utilizziamo. Spegnere definitivamente un apparecchio è fondamentale per il risparmio energetico, questo va fatto non solo sulle televisioni ma anche su pc, portatili, dvd, telefoni e tablet.
Un’idea su quello che possiamo risparmiare utilizzando delle buone abitudini lo abbiamo schematizzato qui sotto:




  • luce spenta un’ora al giorno in ambienti non utilizzati, 35 euro l’anno
  • luce rossa led delle tv e accessori: 65 euro l’anno
  • utilizzare il microonde invece del forno elettrico per scongelare: 38 euro l’anno
  • non utilizzare la lavastoviglie: 25 euro l’anno
  • chiudere il frigo o il freezer ottimizando il loro utilizzo: 20 euro l’anno
  • utilizzare il deumidificatore invece che il condizionatore: 95 euro l’anno

Queste sono solo delle piccole accortezze che alla fine dell’anno hanno non solo alleggerito il bilancio
familiare, ma anche evitato uno spreco energetico che provoca ogni anno delle grosse problematiche a livello ambientale.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.