Climatizzatore inverter come scegliere quello adatto a noi


condizionatore inverter




Un’altra alternativa per il riscaldamento casa è il climatizzatore inverter. Questo tipo di condizionatore riduce la potenza elettrica assorbita quando raggiunge la temperatura desiderata mantenendola costante. In commercio esistono tantissimi modelli che si dividono per marche, caratteristiche e prezzi. Ma come scegliere quello più adatto a noi?

Climatizzatore inverter, le caratteristiche da controllare

Un condizionatore non serve solamente per regolare la temperatura in casa sia d’inverno che d’estate, serve anche a mantenere una giusta percentuale di umidità e a purificare l’aria. Quindi prima di procedere all’acquisto si devono controllare attentamente le sue caratteristiche.

 

La potenza e capacità di raffreddamento

È la sua capacità di rinfrescamento dell’ambiente e si misura in BTU/h. La potenza deve essere proporzionale alle dimensioni dell’ambiente in cui deve essere montato. Per ottenere la potenza ottimale sarà sufficiente moltiplicare per 340 i metri quadrati della stanza.




La classe energetica

La classe energetica ci indica la quantità di corrente che il condizionatore assorbirà. Vengono riportate sull’etichetta e i valori vanno da A+++ (miglior efficienza) a G (minor efficienza).

 

I marchi di sicurezza e qualità

Maggiore è il numero di certificazioni (es. ISO14001, ISO9001, Eurovent, CE) maggiore sarà il suo costo. Questo però ci offrirà la certezza di aver acquistato un dispositivo che ci garantirà efficienza e risparmio.

La rumorosità

Un’altra delle caratteristiche da tener presenti è appunto la rumorosità del condizionatore, da valutare anche in base alla stanza dove andrà installato. Quelli di ultima generazione sono in linea di massima abbastanza silenziosi, comunque la loro rumorosità è indicata nell’etichetta con l’unità di misura Decibell (dB).

I fluidi refrigeranti

Importante nella scelta del climatizzatore è anche valutare i fluidi refrigeranti che vengono impiegati. Quelli a norma sono denominati R410A, R134, R407C, R32. Se il fluido refrigerante non ha queste denominazioni si rischia di avere un apparecchio fuori legge.

 

 

I filtri per purificare l’aria

I condizionatori inverter sono dotati anche di filtri antibatterici, antipolline e antiodore. Grazie a questi filtri i nuovi condizionatori sono in grado anche di purificare l’aria.




Informazioni su Samantha Lombardi 23 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Scrittrice con all'attivo due libri pubblicati, collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it