Bilancio familiare: 5 consigli utili su come risparmiare


Bilancio familiare: 5 consigli utili su come risparmiare




Economicamente parlando, anche se si pensa di avere sempre tutto sotto controllo, gli imprevisti economici possono capitare. Tuttavia è importante capire come non soccombere e mantenere il sangue freddo per evitare gli sprechi. Per riuscire a capire come farlo, qui stiliamo 5 consigli per evitare di complicarsi la vita con il proprio bilancio familiare.

5 consigli su come al meglio il bilancio familiare

Controllare entrate e uscite

Una fra le prime cose da poter considerare sono le entrate e le uscite. Queste ultime, tuttavia, sono quelle su cui porre maggiore attenzione. Capire quanto si spende per i compiti quotidiani (affitto, benzina, bollette, spese alimentari, etc.) è fondamentale per capire quand’è che si deve tirare la cinghia e quando è possibile rilassarsi in questo senso. Inoltre è bene analizzare gli sprechi energetici spesso gravano sul bilancio familiare per 2/300 euro l’anno. Ovviamente per controllare le spese delle bollette è bene adottare qualche piccolo cambiamento nelle abitudini giornaliere.

Bilanciare le spese mensili

Altra cosa che può aiutare è bilanciare le spese mensili è fare una lista delle spese che gravano di più sul bilancio familiare. Un buon metodo è includere il 50-60% dei propri introiti nelle spese mensili (considerando alloggio, alimenti, bollette etc.), quasi come se questo budget non dovesse appartenere al proprio stipendio. Anche se non risulta un pensiero non proprio piacevole, può dare una mano per evitare eventuali imprevisti.

Coprire i debiti per primo

Può capitare di avere debiti. È possibile stimare un 10-20% per la copertura dei debiti. È opportuno considerare che, una volta che si riesce ad estinguere i debiti, è possibili effettuare le spese che si desiderano. Di conseguenza, dedicare un budget (non esagerato) ai debiti può senz’altro dare una mano. Inoltre è bene tenere presente in caso di lavori imprevisti i bonus fiscali 2018 che permettono di rientrare di alcune spese.




Accantonare una piccola cifra

A questo punto, se proprio si vuol risultare scrupolosi, un 5% possiamo accantonarlo per spese extra che possono incombere, spese come manutenzione dell’auto, spese mediche, eventuali multe, etc. Già considerando questi punti, potremmo avere un quadro molto più chiaro sul proprio bilancio familiare.

Se avanza qualcosa, lo svago

Infine, il restante spetta a noi e alle nostre spese che desideriamo fare per svago o quant’altro ci arrechi soddisfatti. Anche quest’ultimo punto è importante, dato che si ha sempre bisogno di una valvola di sfogo o, perlomeno, di poter vivere piacevolmente (economicamente parlando).