Gazebo giardino quali permessi occorrono per costruirlo  


Gazebo giardino quali permessi occorrono per costruirlo  




Possedere uno spazio esterno di cui usufruire nella bella stagione, è una gran fortuna, ma richiede tempo e dedizione. Piantare fiori, tagliare l’erba e creare ambienti comodi, allestendoli con poltroncine, lettini, senza dimenticare un ombrellone o un gazebo giardino dove godere di un po’ di privacy, non è da tutti. Ma siete proprio sicuri di poterlo fare in completa autonomia, senza dover rendere conto a nessuno?

Se siete ad un passo dal vostro acquisto, perché volete approfittare degli ottimi prezzi gazebo giardino di Brico o Auchan, vi consigliamo di informarvi prima di iniziare.

Gazebo giardino, occorrono i permessi?

La cosa da fare prima di cogliere una delle numerose offerte di gazebo giardino, è informarsi presso il Comune. Spesso sono i regolamenti comunali a disciplinare la costruzione di tettoie, gazebi, pergolati etc. In particolare è il Comune che specifica se l’atto sia di:

  • sia di edilizia libera;
  • necessiti di una semplice comunicazione alla PA;
  • necessiti del permesso di costruire.

A queste norme vanno aggiunte quelle sui vincoli paesaggistici o di altra natura.




Se non c’è una disciplina comunale bisogna attenersi a quanto deciso dalla giurisprundenza. Di recente il Consiglio di Stato è intervenuto sulla materia, con sentenza n. 306 del 2017 dando una definizione di gazebo, anche la Cassazione si è allineata.

Secondo l’alta Corte, il gazebo è una struttura leggera coperta sopra e aperta ai lati, non aderente ad altre opere. Può essere in legno, alluminio o ferro battuto. Può avere delle tende laterali facilmente removibili.

Se la struttura è temporanea

Quando la struttura è temporanea, come per esempio quando viene usato per un ricevimento, non dovete chiedere nessuna autorizzazione nè dare comunicazione di nulla.

Quindi se decidete di attaccare il gazebo al suolo secondo il Consiglio di Stato dovete chiedere al Comune il permesso di costruire, altrimenti rischiate la demolizione dell’opera che con queste caratteristiche viene considerata una struttura permanente. Anche un uso solo stagionale del gazebo non esclude la necessità della licenza perché secondo i giudici, e di sentenze in materia ormai ce ne sono di numerose, ci sarebbe un’alterazione del carico urbanistico.
Proprio in questi ultimi giorni, è uscita un decreto sulla Gazzetta Ufficiale che ha sancito che non serve il permesso per costruire i gazebo e anche molti altri lavori edilizi in casa a cui non serve più la scia.