Condominio, leggi e regolamenti che devono essere rispettati


Condominio, leggi e regolamenti che devono essere rispettati




Il condominio ha una definizione precisa e si forma quando sono presenti nello stesso edificio almeno tre condomini. Vi sono alcune leggi precise che lo regolano, perché erano necessarie per la convivenza degli stessi. Almeno una volta l’anno, per esempio, la legge vuole che tutti i condomini si riuniscano in un’assemblea. Nel caso in cui i condomini fossero più di otto, la legge afferma che è obbligatoriamente necessario nominare un amministratore di condominio che possa occuparsene. Ricordiamo che tutte le spese sono definite in base al calcolo dei millesimi a seconda delle metrature degli appartamenti.

Condominio: chi si occupa di tutto?

Qualora, invece, i condomini fossero più di dieci, deve inoltre essere redatto un regolamento condominiale a cui fare affidamento.

Il condominio deve essere seguito da un amministratore, che si occuperà di ogni disguido tecnico. Il suo compito è rispondere alle necessità e alle domande dei condomini, occuparsi della pulizia dell’intero edificio facendo ricorso a una ditta di pulizie, indire assemblee speciali e tenere i conti delle spese effettuate annualmente.

Se vi state chiedendo se sia possibile sciogliere un condominio, la risposta è sì, ma lo stabile andrebbe ripartito in diverse parti, ognuna avente caratteristiche a se stanti. Lo scioglimento può avvenire tramite l’assemblea, oppure essere disposto dalle autorità giudiziari.




Come funziona realmente un condominio?

Abbiamo nominato prima le spese condominiali: esse possono essere suddivise in due categorie, una
ordinaria, come le pulizie, il funzionamento dell’ascensore, la portineria, e un’altra straordinaria, che
prevede spese ben più cospicue, come la tinteggiatura della facciata dell’edificio.

Queste spese vengono suddivise servendosi di una speciale tabella, detta tabella millesimale. I
millesimali sono molto importanti, poiché determinano la spesa per ciascun condomino, ma non solo:
anche il suo voto sarà molto più importante all’interno dell’assemblea.

Inoltre, le spese saranno gestite del conto corrente a nome del condominio, dove i condomini
verseranno le loro quote mensili o annuali; inoltre, il conto corrente servirà per pagare le spese speciali alla ristrutturazione e al mantenimento dell’edificio.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.