Balconi casa, si possono chiudere?


Balconi casa, si possono chiudere?




A volte il posto migliore della casa nel quale rilassarsi è il balcone: se arredato a dovere, infatti, permette di godersi un po’ di sole e l’aria aperta pur rimanendo all’interno delle mura domestiche. Ma per poter sfruttare lo spazio anche nelle stagioni più fredde o in caso di pioggia, è possibile chiudere  i balconi?  La risposta a questa domanda è affermativa, ma occorre valutare i regolamenti e i permessi, in particolar modo se l’appartamento si trova all’interno di un condominio. Andiamo quindi a vedere nello specifico tutto quello che c’è da sapere per chiudere un balcone come sfruttarlo al meglio.

Permessi chiusura balconi, cosa chiedere

In principio occorre richiedere tutti i permessi balcone necessari, primo fra tutti quello denominato
“permesso a costruire”. La chiusura di un balcone, infatti, rientra tra i lavori per i quali è necessaria la
concessione edilizia e non nella semplice ristrutturazione dell’abitazione. Una volta ottenuto questo
documento dagli enti locali, è possibile procedere con la chiusura balcone, anche se questa deve
rispettare alcuni parametri qualora il terrazzo faccia parte di un condominio.

Se la costruzione non pregiudica l’aspetto estetico del palazzo e non sia espressamente vietato dal regolamento, altri permessi condominio non sono richiesti. Viceversa, qualora si ritenga che la chiusura balcone interferisca con l’aspetto armonico della facciata dell’abitazione, occorre avere il permesso di costruire da parte dell’amministratore condominiale, ricavata a seguito di un’assemblea.

Diverso è invece il discorso per quanto riguarda la chiusura removibile di un balcone. Infatti, se la stessa non è ancorata al pavimento e può essere rimossa in qualsiasi momento, non necessita di permessi edilizi vari. E’ questo il caso, ad esempio, di pergolati o tettoie poggiate al pavimento, senza ancoraggio.




Qualora però tali lavori vengano effettuati all’interno del condominio, è comunque consigliabile, prima
di iniziare i lavori p effettuare la posa della struttura, confrontarsi con l’amministratore onde incorrere
di violare il regolamento in vigore.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.