Lavatrice, lavaggio a caldo o a freddo, ecco come regolarsi


Lavatrice, lavaggio a caldo o a freddo, ecco come regolarsi




La lavatrice è appannaggio dei genitori, solitamente. Ma quando i figli vanno a vivere da soli, dopo la prima lavatrice sono costretti a chiamare i propri genitori in lacrime, o a spendere una piccola fortuna per ricomprare molti abiti. Perché? Be’, perché non è importante suddividere i capi soltanto in base al colore, ma anche al tessuto. Prima di tutto però è bene fare un giro per conoscere i migliori modelli di lavatrice 2018 ed effettuare un acquisto ponderato e giusto.

Come comprendere se un capo d’abbigliamento richiede acqua fredda o calda?

Il tessuto necessita a secondo delle sue esigenze un lavaggio particolare, a freddo o a caldo. Il rischio che si corre più spesso è di rovinare completamente dei jeans, o delle magliette; in via definitiva, si restringono inevitabilmente.

Chi comincia ad avvicinarsi al favoloso mondo delle lavatrici, deve conoscere e leggere bene le etichette dei capi d’abbigliamento. Non temete: sono facili da leggere e imparerete in poco tempo.

Vi aiutiamo a leggere l’etichetta del capo d’abbigliamento prima di metterlo in lavatrice

Per comprendere la temperatura del lavaggio, dovete infatti controllare l’etichetta. Ogni etichetta riporta esattamente a quanto va lavato un indumento e soprattutto il tipo di lavaggio desiderato. Le etichette sono facilmente intuitive, non è nulla di così complicato:




  • È presente un numero, ovvero la temperatura indicata per il lavaggio;
  • Se è presente una mano, vuol dire che potete lavarlo anche in questo modo;
  • Se è presente una croce e la vaschetta è barrata, vuol dire che il capo d’abbigliamento deve essere lavato necessariamente a secco.

La temperatura dell’acqua in lavatrice si distingue in questo modo e viene classificata dalle etichette con tre puntini:

  • Calda ***: la temperatura deve essere maggiore di 60°;
  • Tiepida **: la temperatura deve essere tra i 40° e i 50°;
  • Fredda *: la temperatura deve essere al massimo di 30°.

Come vedete, non dovete fare assolutamente nulla di difficile. Basta leggere l’etichetta presente sul vostro abito, fare affidamento sulla vaschetta e osservare i puntini per determinare il lavaggio ad acqua fredda o calda.

 

Non perdetevi le offerte del giorno




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.