Piscina a casa, come va pulita?


Piscina a casa, come va pulita?




Pulire una piscina a casa non è affatto facile, anzi. Chiunque abbia una piscina sa che deve pulirla al meglio, se non si vogliono vanificare i propri sforzi. Esistono molti robot in commercio che possono aiutarti, ma spesso il fondo rimane comunque sporco. Questo ad esempio è uno dei fattori da valutare quando si inizia a prendere coscienza sui costi di installazione della piscina.

Come fare, allora? Qual è il metodo migliore?

Non dovete preoccuparvi, perché esiste una piccola guida a cui attenersi per avere sempre una piscina impeccabile e dall’aspetto bello e ovviamente sano.

Pulire la piscina a casa: il metodo giusto

Anzitutto, quando aggiungiamo il pH, dobbiamo fare molta attenzione. Un pH sbagliato potrebbe rovinare l’acqua; dovremmo poi svuotarla e sistemare l’errore. Insomma, perderemmo un sacco di tempo.




Le operazioni per mantenere la propria piscina sempre pulita e al meglio sono tre. Volete prevenire alghe, macchie e acqua torbida? Be’, preparatevi a dedicare qualche ora a settimana alla vostra piscina.

  • Skimming: il primo punto per avere una piscina sempre pulita è occuparsi della sua superficie. Questo passaggio è sicuramente il più semplice e non richiede moltissimo tempo. Vi basterà avere a disposizione un retino e passare quest’ultimo almeno tre volte a settimana. Qualora il retino classico fosse troppo pesante per voi, vi consigliamo l’acquisto di un retino raccoglifoglie radiocomandato. Oltre ad essere utilissimo, è persino divertente!

Seguite i processi alla lettera, onde evitare problemi

  • Spazzolare: se finora ci eravamo divertiti, be’, come dopo tutte le cose belle, arriva la fatica. Questo passaggio, poi, è particolarmente tedioso. Tuttavia, è veramente molto importante: chi la salta, inevitabilmente avrà una piscina piena di incostrazioni che difficilmente vengono via. Dovrebbe essere effettuata un paio di volte a settimana. Il rischio è di ritrovarsi il fondo della piscina pieno di alghe;
  • Aspirazione: questo passaggio potrebbe essere automatico o manuale, un po’ come il cambio dell’auto. Entrambe le opzioni hanno dei vantaggi. Aspirare lo sporco dalla piscina è l’ultimo passaggio della pulizia.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.