Piscina a casa, come abbassare il PH


Piscina a casa, come abbassare il PH




Avete in programma la costruzione di una piscina a casa o l’avete appena fatta costruire? Ci sono alcune cose da sapere riguardo alla sua manutenzione, che non dovremmo mai sottovalutare anche perché gravano sulla costo di costruzione di una piscina a casa. Il punto fondamentale di un’ottima piscina è che chiunque può bagnarsi senza incorrere in sfoghi cutanei o allergie.

Abbassare il pH della piscina a casa: ecco un metodo naturale senza allergie

Ne consegue che il pH della piscina deve sempre mantenersi neutrale e che non dovremmo assolutamente utilizzare prodotti chimici al suo interno. Infatti, la presenza di alcuni elementi alcalini potrebbe avere conseguenze nefaste per chi è sensibile o allergico a determinate sostanze.

Vorresti abbassare il pH della piscina senza ricorrere all’ausilio di prodotti chimici? È possibile, anzi: sarebbe auspicabile, proprio per evitare gli sfoghi della pelle o altre problematiche ben più gravi.

L’acqua di una piscina può essere controllata in modo automatico o manuale. Potete installare degli accessori che si occupino di mantenere stabile i pH o potete farlo voi stessi. L’acqua deve essere costantemente monitorata, perché potrebbe subire ogni variazione di sorta.




Per la disinfezione, solitamente ricorriamo al cloro e al bromo, ma questi due elementi chimici possono avere delle conseguenze sulla nostra pelle a lungo andare. Sarebbe bene pertanto scegliere una soluzione naturale, che riduca il rischio di allergie.

Perché il sale è molto meglio del bromo e del cromo per controllare il ph della piscina

Per esempio, uno dei modi per mantenere stabile il pH della piscina è ricorrere all’utilizzo dell’elettrolisi del sale.

Le piscine ad acqua salate vengono considerate molto più sicure delle piscine in cui sono presenti il cloro e il bromo.

La disinfezione e l’ossidazione a opera del sale è molto utile e inoltre assicura in benessere dell’acqua in maniera costante. Chiunque potrà bagnarsi al suo interno; non ha alcuna controindicazione e il metodo dell’elettrolisi è consigliato da tutti gli esperti.

 

 




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.