Orto a casa, da dove si deve cominciare?


Orto a casa, da dove si deve cominciare?




La filosofia green sta entrando sempre di più nelle case degli italiani, perché permette di ampliare i confini e di scoprire nuovi significati di risparmio e di sensibilità. Ad esempio sapere i benefici di avere un orto in casa può essere utile e darvi lo spunto per coltivarne uno.

Il modo di vivere green:

Coltivare l’orto nella propria abitazione era considerato impossibile fino a qualche tempo fa, soprattutto perché era destinato ai grandi campi e ai giardini. Oggi, invece, si è deciso di dare un’occasione anche al balcone di casa, che si veste di nuovo e ci aiuta a coltivare gli ortaggi o le spezie che ci sono più utili in cucina.

Questa “moda” è diffusissima: ne avrai sentito parlare. Magari hai deciso di provare anche tu e ti piacerebbe una piccola guida per sapere da dove cominciare a creare questo spazio di verde personale.

L’orto in casa abbraccia una filosofia di vita ecologica e sostenibile. Potrete sfruttare il balcone, il terrazzo, persino il davanzale.




I nostri consigli su cosa fare prima di cominciare l’ orto in casa

  • Il vaso: qual è il migliore? Noi vi consigliamo di preferire quello di plastica, perché si sposta facilmente e inoltre è riciclabile, in tinta con la filosofia di vita green;
  • Lo spazio: calcolatelo bene. Fate una prova con i vasi che avete acquistato, studiate le piante che intendete coltivare. Non procedete a casaccio, ma cercate di fare un prospetto di come sarà il vostro orto. In questo modo, capirete quante piante potrete coltivare;
  • La terra: vi occorrerà sicuramente una cultura sui fertilizzanti da utilizzare. La terra deve essere sempre umida, ma fate attenzione agli avvallamenti di terreno e ai ristagni di acqua;
  • La luce: una pianta ha bisogno di almeno 7 ore consecutive di sole. Nel caso delle piante di peperoncino, possiamo arrivare fino a 14 ore di sole;
  • Le piante: noi vi sconsigliamo di utilizzare le sementa per coltivare i vostri ortaggi. È più opportuno scegliere le piantine già innestate. I semi hanno bisogno della terra e di un ampio spazio per essere coltivati al meglio.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.