Affitto casa, chi paga il condominio?


Affitto casa, chi paga il condominio?




Quando si è in affitto, è lecito chiedersi quali spese spetteranno al locatore e quali al conduttore. Le spese si ripartiscono in modo equo tra il padrone di casa e l’inquilino. In molti, in fase contrattuale, decidono come affrontare le spese future.
In questo articolo, miriamo a fare un po’ di chiarezza a riguardo, soprattutto sul fattore “condominio” in un affitto casa.

Affitto casa, quali spese spettano al locatore e quali al conduttore?

La differenza sostanziale tra le spese da affrontare è la seguente:

  • La manutenzione ordinaria spetta all’inquilino. In questa gestione rientrano quelle spese volte a mantenere l’abitazione in un modo decoroso e a prevenirne il deterioramento;
  • La manutenzione straordinaria spetta al padrone di casa. Per quanto riguarda questo aspetto gestionale, rientrano tutte quelle spese volte alla modifica, al rinnovamento o alla sostituzione di parti strutturali presenti nell’abitazione.

Le spese di condominio si suddividono tra gestione straordinaria ordinaria.

Manutenzione straordinaria e ordinaria: facciamo un po’ di luce

  • Al conduttore, spettano la lettura dei contatori, il consumo di acqua, la pulizia annuale degli impianti di condizionamento, la manutenzione ordinaria, le ispezioni, la manutenzione dell’ascensore qualora presente, la disotturazione dei pozzetti e dei condotti, il consumo di luce, la tassa sui rifiuti. Spettano inoltre le spese delle pulizie dell’aspetto esterno dell’abitazione, come il cancello, le grondaie, il tetto, le ringhiere, le aree verdi, i lavori di giardinaggio;
  • Invece, il locatore dovrà affrontare le spese di installazione di nuovi materiali, di sostituzione o di modifiche sostanziali all’interno dell’abitazione e al suo esterno.

Tenete conto che in molti decidono in fase contrattuale di ripartire ulteriormente le spese, come per esempio di luce, di acqua e di gas: in questo caso, potreste pagare un po’ di più sull’affitto, ma non affrontare le bollette.




Per ogni ulteriore chiarimento, vi invitiamo a leggere il contratto che avete stipulato con il padrone di casa: lì troverete la risposta a tutti i vostri dubbi.

 

 




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.