Che cos’è una riunione di condominio?


Che cos’è una riunione di condominio?




Coloro che abitano in un appartamento, locato in un condominio che abbia più di tre unità, devono partecipare alle riunioni (o assemblee) di condominio. Che cosa sono? Come si svolgono?

Se state per andare ad abitare in un grande condominio e non avete mai avuto l’occasione di partecipare a una assemblea del genere, vi aiuteremo a comprendere in che cosa consistono e quali sono i temi che si discutono.

Riunioni condominiali: che cosa è e come funziona?

La legge ha regolato le assemblee di condominio da qualche tempo, ormai. Abitare in un condominio ti rende parte di una collettività, in cui ognuno ha il proprio compito. C’è, poi, l’amministratore condominiale che si occupa delle scartoffie e che ha il potere speciale di indire le riunioni.

Sono sostanzialmente tre gli argomenti che si discutono durante una assemblea condominiale:




  • La gestione ordinaria delle parti comuni del condominio;
  • La manutenzione straordinaria;
  • La nomina o la revoca del nuovo amministratore di condominio.

Di cosa si parla nella riunione di condominio?

Di solito, ogni condomino riceve una lettera, dove c’è scritto la data dell’assemblea e soprattutto l’ordine del giorno, ovvero il motivo per cui si riuniranno tutti. Tenete a mente che l’assemblea non può deliberare se uno o più condomini sono assenti.

Tutti devono prendere parte alle assemblee se c’è da deliberare una nuova norma o decidere la gestione, la manutenzione o il nuovo amministratore. Questo avviene perché tutti i condomini hanno la possibilità di esprimere la propria opinione.

Solitamente, l’avviso per la convocazione dell’assemblea condominiale deve essere, per legge, comunicato almeno cinque giorni prima rispetto alla data fissata. Oltretutto, se a un condomino non è arrivato l’avviso, l’assemblea non può in alcun modo deliberare.

In alcune occasioni, solitamente quando un condomino è in affitto, viene invitato a partecipare per mezzo di delega dal proprietario dell’appartamento.