Riunione di condominio: è obbligatorio partecipare?


Riunione di condominio: è obbligatorio partecipare?




Cos’è una riunione di condominio? Come si svolge? Perché si tiene? Le domande sulle assemblee di condominio sono molteplici. Per spiegare che cos’è una riunione di condominio, dobbiamo affidarci a cosa dice la legge, che si esprime a riguardo.

In un condominio che abbia più di otto unità, è necessario che vi sia un amministratore di condominio, che regoli molti degli aspetti dello stabile. Un amministratore di condominio ha il compito di indire l’assemblea e di inviare la convocazione a ogni condomino presente nello stabile. Qualora un condomino non ricevesse la lettera, l’assemblea condominiale sarebbe annullata.

Partecipare alle assemblee di condominio non è obbligatorio

Molti condomini si chiedono, a questo proposito, se sia obbligatorio partecipare. Ci sono delle assemblee in cui non si può “disertare”. Ovviamente, se si devono trattare dei temi importanti e prendere delle decisioni a riguardo dello stabile, non converrebbe neanche a voi mancare all’assemblea. È vostro diritto e dovere partecipare ed esprimere la vostra opinione.

La legge non “obbliga” i condomini a partecipare. Possiamo dire che fa parte delle “norme non scritte” andare alle assemblee di condominio. Per le persone che sono in affitto, per esempio, la discussione si amplia. Tecnicamente, è il proprietario dell’appartamento a dovere presentarsi all’assemblea. Questo, tramite delega, può lasciare che l’affittuario si presenti all’assemblea e partecipi attivamente alla vita di condominio.




Le assemblee sono spesso – e volentieri – deserte. Per quanto non esista un obbligo scritto, la legge impone che si partecipi a un’assemblea condominiale almeno una volta all’anno. Tuttavia, in base all’ordine del giorno, ovvero il motivo per il quale è stata fissata la riunione, è obbligatorio che partecipino i condomini, soprattutto se c’è da prendere una decisione.

È infatti impossibile deliberare in assenza dei condomini, soprattutto della maggioranza. Se non potete prendere parte alla riunione per cause esterne, delegate un familiare.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.