Vecchi rimedi per eliminare gli acari: cosa si usava in passato


Vecchi rimedi per eliminare gli acari: cosa si usava in passato




Gli acari sanno essere davvero fastidiosi. C’è da premettere che molto spesso i prodotti chimici che utilizziamo contro gli acari possono nuocere anche alla nostra salute. Inoltre, se abbiamo degli animali, non è propriamente salutare per loro ecco perché i vecchi rimedi ci danno veramente una mano.

Vuoi sbarazzarti degli acari? Ecco come fare

Il rischio è di avvelenare anche il loro organismo. Per questo motivo, possiamo ricorrere ai classici rimedi della nonna, che prevedono l’utilizzo di soli ingredienti naturali. Per esempio, nel caso di una invasione di formiche, possiamo utilizzare il limone e il sale. Come sbarazzarci delle mosche, dite? Il basilico è perfetto.

In questo articolo, parleremo maggiormente degli acari, quei batteri minuscoli che non riusciamo assolutamente a vedere a occhio nudo. Il loro posto preferito è anche il nostro: il divano, oppure i cassetti della biancheria, ma anche il letto!

Come fare, dunque? Come rendere questo posto inospitale per loro?




Possiamo ricorrere all’estratto di olio di neem. Questo liquido molto particolare è naturale al 100%: potrete metterlo in un erogatore spray, insieme all’acqua.

I vecchi rimedi per eliminarli

Anche il nostro cuscino può rivelarsi perfetto come sede dei batteri. Sapete cosa facevano le nostre nonne? Mettevano il cuscino ogni giorno sotto il sole, dopo averlo sbattuto. È un’usanza che purtroppo stiamo perdendo, ma che dovremmo ricominciare a fare.

Purtroppo, non potremmo mai sbarazzarci totalmente degli acari. Alcuni di questi batteri sono totalmente innocui. Un ottimo modo per ridurre sensibilmente la loro presenza in casa è di abbassare il tasso di umidità.

L’umidità, infatti, è uno dei fattori ambientali che mette più a rischio la nostra abitazione: mosche, zanzare, acari.

Oltre alle tecniche che ti abbiamo elencato, ti suggeriamo anche l’utilizzo del bicarbonato. Questo ingrediente era considerato dalle nonne come la panacea di tutti i mali e veniva impiegato anche contro gli acari, oltre che per il raffreddore, i malanni di stagione, le muffe e il calcare.

 




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.