Cosa fare la Vigilia di Natale: le tradizioni


Cosa fare la Vigilia di Natale: le tradizioni




La Vigilia di Natale è un momento davvero magico apprezzato da grandi e piccini. C’è chi la passa con un cenone, chi sceglie di prendere parte alla messa di mezzanotte ma c’è anche chi non la festeggia. Ma quali sono le tradizioni della Vigilia e cosa fare per avere l’atmosfera natalizia che piace tanto dopo aver curato gli addobbi natalizi nei minimi dettagli?

Il Natale a casa: cosa fare

C’è chi trascorre il Natale tra le mura domestiche, non in viaggio, ed ovviamente bisogna tenere in considerazione, a questo punto, molte cose per quanto riguarda il cibo. Se i parenti sono ospiti a casa nostra, dovremo decidere cosa mangiare: si può ordinare online anche dai numerosi siti che grazie alle app inviano a domicilio anche grandi cene, oppure optare per la pizzeria vicino casa.

Serviamo anche il classico panettone ma ricordiamoci di tenere in considerazione le intolleranze alimentari di tutti: quelle più gravi, che scatenano reazioni allergiche molto gravi oppure problematiche come la celiachia, hanno bisogno di particolare attenzione e bisogna evitare anche la contaminazione dei cibi.

Dopo il cenone è necessario giocare: optiamo per le carte, per il gioco dei mimi, e per tutti i classici del Natale.




Il Natale fuori porta: cosa fare

E’ possibile trascorrere il Natale fuori porta anche ad un prezzo piuttosto basso. Esistono infatti delle agenzie che offrono la possibilità di andare in alcune destinazioni europee ad un costo basso, con degli sconti significativi per coloro che magari viaggiano con più persone al seguito (bambini, altri parenti, o amicizie).

Quando si è fuori si possono portare dei giochi da tavolo da viaggio, anche di piccole dimensioni, e giocare magari ai classici giochi dei disegni o portare con sé le carte da gioco tipiche della Vigilia di Natale. Da tenere in considerazione anche l’idea di giocare ad “Obbligo o verità”, gioco in voga nell’ultimo periodo per il quale non c’è bisogno di portare dietro di sé nulla.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.