Il pranzo di Natale su misura per i bambini


Il pranzo di Natale su misura per i bambini




Il Natale si sta avvicinando sempre di più e tra le cose più importanti legate a questa festa al giorno d’oggi, c’è il cenone della Vigilia e il pranzo del 25 (tradizionalmente il pranzo di Santo Stefano è soprattutto costituito dagli avanzi delle giornate precedenti). Quando però ci sono bambini in casa, il menu può variare. Che cosa bisogna tenere in considerazione dopo aver scartato i regali di natale dei bambini?

Il pranzo di Natale per i bambini: puntare sull’aspetto

E’ fondamentale, quando ci sono dei bambini a tavola, puntare sull’aspetto, soprattutto se i suddetti bambini non amano mangiare. E’ necessario quindi creare piatti fantasiosi. Sicuramente, proprio a proposito di questo, è possibile servire il panettone gastronomico, molto di moda negli ultimi anni. A più strati, colorato e dall’aspetto caratteristico del tipico dolce di Natale, sicuramente potrà attirare i più piccoli.

Il formaggio filante è spesso amatissimo dai bambini e dando vita a piccole porzioni di pizzette e di lasagne, avremo la possibilità sicuramente di dare loro una grande soddisfazione e di attirarli.

Tutti i trucchi per attirare i bambini

Pensiamo alle cose che possono davvero sconvolgere e attirare i più piccoli: se ci sono in programma per il menu dei piatti di pasta, scegliamo i tipi più fantasiosi che possano attirare l’appetito e anche lo sguardo dei bambini. Vanno bene le farfalle, la pasta rigata, quelli grandi e tanto altro.




Le polpette di verdure sicuramente sono belle da vedere, soprattutto se fatte di tutti i colori e possono essere una valida alternativa alla carne se già l’avremo inserita in altre portate del menu. Idea fantasiosa quella di usare ortaggi rossi e verdi per richiamare i tipici colori della tradizione natalizia.

Il momento del dolce è forse il più importante per i bambini: scegliamo muffin, dolci tipici della tradizione, salame di cioccolato e prodotti colorati di ogni tipo. E buon appetito!




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.