Corredo scolastico: quanto spenderanno le famiglie in media?


Corredo scolastico: quanto spenderanno le famiglie in media?




Ogni anno si devono fare i conti con il corredo scolastico e le relative spese scolastiche, che ricadono sul bilancio familiare come una spada di Damocle. L’inizio della scuola e delle lezioni segna inevitabili spese: è il momento in cui dobbiamo comprendere quali sono i libri da acquistare e il relativo corredo che servirà ai nostri figli durante l’anno.

Quanto si spenderà quest’anno per il corredo scolastico dei nostri figli?

Ci sono molte spese da affrontare e, purtroppo, non sono “leggere”: l’astuccio, lo zaino, la cancelleria, i libri, i vari dizionari. Quanto spenderanno quest’anno le famiglie italiane? Nel corso degli anni, abbiamo potuto osservare un aumento dei costi di edizione dei vari libri. Per le superiori, la cifra va dai 600,00 euro in su: alcuni libri, come quello di italiano, hanno un costo molto elevato per non parlare dei libri tecnici. Per chi ha scelto il liceo classico, si spenderanno almeno 200,00 euro solo per l’acquisto del dizionario di latino e di greco.

L’Osservatorio Nazionale di Federconsumatori rilascia ogni anno dei dati statistici che ci fanno comprendere l’aumento delle spese scolastiche: quest’anno si sono alzate dello 0,8% rispetto agli anni scorsi.

Quale sarà la spesa più sostanziosa?

In media, si calcola, per l’appunto, che potremmo arrivare a spendere 526,00 euro per ogni figlio. Dobbiamo tenere in conto che si tratta solo di una media approssimativa: i calcoli possono diminuire o aumentare a seconda dell’anno scolastico.




Segnaliamo, tuttavia, che i dizionari, invece, hanno diminuito il proprio prezzo dell’1,1%. Cos’è che allora ci farà spendere molto di più?

È aumentato il costo dei diari, degli astucci, degli zaini e della cancelleria. Per risparmiare, vi consigliamo di acquistare molti di questi oggetti su Amazon, che offre sempre uno sconto sul costo totale.

Certo, non si risparmieranno un bel po’ di soldi, ma almeno possiamo sentire il cuore un po’ più leggero.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.