Aiuola, è tempo di iniziare a curarle


Aiuola, è tempo di iniziare a curarle




State pensando di rifare l’aiuola o pulire l’aiuola? E’ giunto il momento di imparare come fare a curarle nel miglior modo. Finalmente il gran caldo è alle porte e allora perché non realizzare delle belle aiuole? Non conta la grandezza, quello che più interessa su tutto è che venga curata nel tempo cosi da durare più tempo possibile, dev’essere equilibrata e stilosa.

Come bisogna agire dunque? Ecco degli ottimi consigli per avere un’aiuola perfetta partendo dal fatto che di valido aiuto è la forma e la scelta dei fiori che rendono le aiuole più belle da vedere il passo più importante per curarle al meglio è innaffiarle al momento giusto e agendo in maniera corretta.

Quando e come innaffiare l’aiuola?

Bisogna stare attenti a non bagnare mai le propria aiuole nelle giornate piene di sole: l’acqua gettata sulla pianta nel corso di una giornata calda creerà solo problemi, consentendo ai raggi del sole di bruciare tutte le foglie bagnate. E’ di vitale importanza irrigare moderatamente e se possibile a pioggia, il terreno al mattino o a tarda sera per tenere l’aiuola e piante sane e forti per lungo tempo.

Piante d’aiuola? Ecco la migliore

Esistono tantissime belle piante per le aiuole ma tra le migliori spicca senz’altro l’Echinacea. La pianta in questione è dotata di una varietà estremamente colorata e intensa. La pianta appartiene alla famiglia delle margherite e fiorisce da aprile fino a settembre. Dunque sarà perfetta per le stagioni più calde. Anche a livello di cura non necessità attenzioni eccessive e dunque è particolarmente idonea alla vostra aiuola anche se state molto fuori casa per  lavoro e non avete a disposizione tantissimo tempo per innaffiarla.







Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.