Climatizzatori 2019, è tempo di iniziare la manutenzione


Climatizzatori 2019, è tempo di iniziare la manutenzione




L’acquisto climatizzatore più adatto a noi è importante per diverse ragioni in particolar modo quando si avvicina l’estate dove il gran caldo inizia a farsi sentire. Al tempo stesso bisogna valutare con attenzione la manutenzione climatizzatore.

Pulire periodicamente i condizionatori/climatizzatori consente di tenere l’aria sana priva di odori sgradevoli, andando cosi ad eliminare definitivamente batteri e sporco dai filtri. La pulizia dei filtri è in grado di garantire tra le altre cose un passaggio dell’aria migliore e dunque c’è un consumo climatizzatore inferiore. La polvere, pollini e tutto ciò che circola nell’aria, vengono filtrate dal condizionatore, che in un secondo momento va a restituire cosi un’aria più sana.

Ogni quanto si deve pulire il filtro del climatizzatore?

Se utilizzate il condizionatore di tanto in tanto, potrebbe bastare la pulizia iniziale, quella che bisogna eseguire solo ed esclusivamente prima di accendere il sistema dopo mesi di inutilizzo. Caso contrario serve smontare e controllare i filtri più volte, cosi da stabilire il grado reale di intasamento.




Come si pulisce il filtro del climatizzatore?

Basta utilizzare acqua e sapone neutro, e dopo aver risciacquato il tutto lo si deve lasciare asciugare in un luogo riparato. Eventualmente è possibile spruzzare sul filtro un prodotto germicida come il Germicid Spray ad oggi molto utilizzato.

La pulizia delle parti esterne del climatizzatore

Per una pulizia corretta non dovete assolutamente trascurare le parti esterne del condizionatore. Nella maggior parte dei casi si inseriscono sporcizie sulla palette che deviano i flussi d’aria. Pulire con una certa costanza il condizionatore, va a garantire una durata superiore e dunque diminuisce le possibilità di guasti.

Il controllo del livello del gas e dello stato del condensatore è di vitale importanza

Intervento di manutenzione che non deve mai mancare, previene efficacemente il degrado del funzionamento del prodotto nel tempo. Il gas alla lunga tende a fuoriuscire dalle tubazioni del sistema, per questo bisogna tenerlo sotto controllo. Un condizionatore con pochissimo gas al suo interno, produrrà decisamente meno freddo consumando di più.

Le offerte di oggi