Bollette mercato libero come fare il passaggio


Bollette mercato libero come fare il passaggio




Passaggio al mercato libero, risparmio bollette, bollette mercato libero, ormai in rete e non solo non si sente altro che parlare di bollette…. Ma come effettuare il passaggio per cambiare gestore? Ora nelle prossime righe vi spiegheremo ogni passaggio da seguire per riuscirci.

Come cambiare gestore di energia elettrica e gas

Iniziamo con il rassicurare tutti i consumatori che hanno grossi dubbi sul cambio di gestore, bisogna sapere che è molto più semplice di quello che si pensa. Con una banale chiamata o eventualmente direttamente da Internet è possibile effettuare la sottoscrizione di un nuovo contratto di energia elettrica o gas per passare ad una tariffa decisamente più low-cost, eliminando il contratto precedente.

Il cambio non comporta nessun tipo di modifica tecnica al proprio impianto elettrico oppure al contattore. Tra le altre cose non prevede nessun tipo di impegno dal punto di vista contrattuale e siete liberi al 100% di cambiare operatore in qualsiasi momento o di tornare indietro al Servizio di Maggior Tutela. La scelta in questo caso spetta a voi.

Le tempistiche e le modalità della procedura sono state definite dell’Arera e valgono per tutti gli operatori ad oggi esistenti. Il processo è stato reso ancora più semplice cosi da garantire un’effettiva concorrenza tra i diversi operatori attivi nel mercato libero il tutto ovviamente a vantaggio del cliente finale, che in questa maniera è libero di confrontare i costi e in particolar modo il servizio clienti messo a disposizione per selezionare il più vantaggioso a seconda delle proprie necessità di consumo.




Cosa serve per effettuare il cambio gestore per le bollette mercato libero?

Bastano pochissimi minuti per fare l’operazione completa di passaggio del gestore. Serve solo avere con se’ tutte le info e i dati necessari per poter procedere all’attivazione del nuovo contratto con un consulente apposito tramite telefono, contattando il seguente numero 010 848 01 61.

I documenti necessari che servono sono:

  • Dati dell’intestatario del contratto: nome, cognome e codice fiscale
  • Dati fornitura come indirizzo e codice POD per l’energia elettrica e PDR per il gas
  • Recapito telefonico oppure un qualsiasi indirizzo mail
  • Codice IBAN per l’eventuale domiciliazione bancaria (SDD)




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.