Tutto quello che ti serve per il tuo ufficio casalingo


Tutto quello




Abbiamo per caso avuto modo di provare, nei mesi di emergenza appena passati, le gioie e (talvolta) i dolori dello smart working? Oppure avevamo già questa possibilità nel novero delle scelte a nostra disposizione e ne abbiamo fatto un uso annastanza regolare? Oppure ancora, abbiamo spesso del lavoro da sbrigare anche da casa, ma troviamo che la nostra postazione non sia all’altezza del nostro compito? Nelle prossime righe vedremo qualche consiglio per iniziare a lavorare da casa il più possibile come se fossimo in ufficio, cercando però di preservare la nostra salute, sia psichica che fisica.
Se volete scoprirne di più, non vi resta che contiuare nella lettura!

UNO SPAZIO E UNO SOLO: COMBATTIAMO L’ALIENAZIONE

Forse non avete avuto modo di pensare al fatto che, essendo casa nostra il luogo nel quale siamo soliti riposarci dal lavoro e trovare la nostra oasi di relax al riparo (il più possibile) dalle ansie e dalle preoccupazioni dell’ufficio, portare il nostro ufficio a casa potrebbe metterci in guai seri: siamo al cospetto di uno dei più grossi problemi lavorativi dai tempi della scrittura de Il Capitale, ovvero l’alienazione. Si tratta di concedere davvero troppo spazio alla sfera lavorativa, a tutto discapito di quella personale e affettiva, arrivando a perdersi. Come combattere questa possibile e pericolosa deriva? La risposta, per quanto concerne lo smart working, è questa: date al lavoro il suo spazio, anche fisicamente, oltre che a livello di tempo.
Se avete una casa abbastanza grande da potervi permettere una stanza da adibire a ufficio, non esitate a farlo; qualora invece non foste così fortunati, niente paura: basterà allestire un angolo che sia appropriato per il disbrigo delle vostre attività, ma che sia quello e quello soltanto. Non cedete alla tentazione di lavorare dal divano, o dal letto, perché presto il divano e il letto potrebbero non appartenervi più, almeno mentalmente, e diventare parte integrante del vostro lavoro.

ACQUISTATE I GIUSTI MOBILI E COMPLEMENTI D’ARREDO

Un aspetto intrinsecamente molto legato al precedente è quello dei mobili per l’ufficio in casa. Ovviamente, qualora non aveste abbastanza spazio, nessuno vi sta consigliando di acquistare in blocco proprio tutto ciò che campeggia in un classico ufficio al lavoro. Ma ci sono dei fondamentali, dai quali proprio non si dovrebbe prescindere: pensate, ad esempio, all’irrinunciabile comodità di una sedia ufficio.
Non penserete davvero che la vostra schiena possa reggere otto ore filate, cinque o sei giorni su sette, senza accusarne, vero? Perché davvero non è così: come ormai tutti sappiamo, assumere delle posture scorrette può portare, nel breve ma anche nel medio e lungo periodo, a dei danni irreversibili alla nostra schiena.
Una sedia per ufficio con tutti i crismi potrebbe davvero risolvere alla radice questi fastidiosi e talvolta pericolosi problemi: pensate, ad esempio, alla comodità di avere dei supporti adatti a reggere, e meglio distribuire il peso, nella vostra zona cervicale e lombare. Esistono sedie così? Certamente, e sono pronte a campeggiare anche a casa vostra.
Non solo un’ottima sedia, ma anche il giusto spazio sul ripiano della scrivania dovrebbe essere correttamente analizzato: se avete la tendenza a essere un po’ disordinati, acquistate degli schedari da tavolo, così che almeno tutti i fogli possano essere ben ordinati, senza che perdiate minuti infiniti e preziosi nella loro costante ricerca.
Un supporto per lo schermo, poi, qualora utilizzaste un laptop, potrebbe davvero terminare l’opera di acquisto dei cosiddetti “fondamentali”: avere lo schermo alla giusta altezza dovrebbe essere, assieme a una corretta seduta, tra i vostri primi pensieri, così da non farvi assumere posizioni poco gradite alla colonna vertebrale.
La luce, poi, ricopre un ruolo di primissimo piano: abbiate cura di posizionare la vostra scrivania casalinga davanti a una finestra, così che possiate trarre giovamento dalla luminosità della luce solare, così importante per la nostra salute e il nostro umore.
Sappiate che in commercio vi sono anche lampade in grado di simulare le qualità della luce solare, molto gradite in quei Paesi che vedono terminare anzitempo la corsa del sole al di là dell’orizzonte.
Non solo: se notate una certa vostra tendenza a lavorare anche passato l’orario del giorno, abbiate cura di avere un valido supporto luminoso anche da tavolo. Sforzare gli occhi è un attimo e anticipare la miopia non è uno scherzo. Qualora invece già utilizzassimo degli occhiali, ecco che questo punto diventa ancor più fondamentale.
Ultimo appunto sulle decorazioni: certamente casa vostra resta casa vostra e questo vi offre il vantaggio di abbellire il vostro ufficio domestico come più vi aggrada. Via libera dunque alle piantine, magari, così da darvi un attimo di tregua nel mezzo di tutti i vostri compiti, magari per annaffiarle e prendervi cura di loro. Ma anche fotografie, poster, oggetti anti stress e chi più ne ha più ne metta.

Come abbiamo visto, lavorare meglio da casa si può, e per certi versi si deve: abbiate cura di voi anche durante le ore di smart working!





Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.