I vantaggi delle piastrelle in grandi formati


piastrelle




Le piastrelle in grandi formati rappresentano sempre di più il presente (e il futuro) dell’interior design. Lo confermano i numerosi progetti di eccellenza in cui si trovano inserite, dove riescono a donare una continuità visiva e spaziale impareggiabile.

Sono realizzate da diverse realtà specializzate e vedono al centro un materiale considerato quanto più all’avanguardia dagli addetti ai lavori: il gres porcellanato.

Introdotto tra la fine degli anni Settanta e l’inizio degli anni Ottanta, il gres si è affermato subito come una delle innovazioni più interessanti del Made in Italy.

Tra le proposte più interessanti troviamo le piastrelle in grandi formati di Atlas Concorde, realtà partner globale nella progettazione e nell’ambito del design a livello internazionale, al passo con i tempi grazie a soluzioni tra le più innovative sia dal punto di vista estetico che qualitativo in generale.




Lastre di ampie dimensioni indicate per rivestire diversi tipi di superfici quali, oltre al pavimento, una facciata, un cortile, una parete.

Merito delle dimensioni importanti, certamente, ma mai per quanto riguarda lo spessore, ridotto ai minimi termini. Un tratto che rende questa idea di arredo particolarmente intrigante e versatile.

Quando arredare con le piastrelle in grandi formati

Come abbiamo accennato poc’anzi, le piastrelle in grandi formati si prestano a essere adoperate in molteplici situazioni, complice lo spessore ridotto che ne garantisce la notevole versatilità nell’arredamento.

Il risultato è quello di una superficie continua, liscia, omogenea. Una sorta di piano sequenza, per utilizzare una metafora cinematografica: una lunga inquadratura che vede l’assenza di stacchi, capace di comprendere in un unico gesto più passaggi.

Le piastrelle in grandi formati in gres sono di dimensioni particolarmente estese e rappresentano la soluzione ideale per arredare sia ambienti di tipo commerciale che desiderano avere un’immagine impeccabile, sia quelli privati.

Sono indicate per essere disposte su pareti e pavimenti di open space, bagni, cucine, prodotti di arredo, negozi, uffici, anche all’esterno.

Merito di tutti i vantaggi che il gres riesce ad assicurare fin dalla sua introduzione, confermandosi un materiale all’altezza delle sfide dell’architettura contemporanea.

I vantaggi

Le piastrelle dai formati più piccoli, comprese quelle davvero minutissime come quelle dei mosaici, presentano una caratteristica interessante: quella di creare trame intriganti e molto intime, personali.

Quelle di grandi dimensioni non sono seconde a livello d’impatto, in quanto offrono una omogeneità e compattezza a livello visivo impareggiabile, a cui affiancano un’indubbia praticità.

Permettono, infatti, di coprire superfici ampie, dando nuovi punti di vista per la progettazione degli spazi interni, i quali si trovano a essere valorizzati come non mai. Una continuità visiva, quella ottenuta, raffinata ed elegante.

Ma sono resistenti, durevoli? Certamente. Il motivo è da ricercare nelle qualità di un materiale come il gres porcellanato, in grado di tollerare in maniera ottimale gli urti e il contatto con i diversi agenti atmosferici: pioggia, vento, grandine, neve, ghiaccio e sole, naturalmente.

Il gres comporta di suo una superficie sicura, dove difficilmente ci si troverà a scivolare. Quando disposto in formati oversize, si ottiene un plus di non poco conto: vengono ridotte le fughe tra un elemento e l’altro, con la conseguenza che il rischio di inciampare appare ulteriormente limitato.

Per tutti questi motivi le piastrelle in gres di ampi formati sono indicate non solo per gli spazi interni dalle dimensioni più grandi, ma anche per quelli outdoor: proprio perché riescono a porsi con la resistenza e l’affidabilità necessaria.

Infine, c’è un altro aspetto per cui questo tipo di soluzione si rivela quanto mai da tenere in considerazione: la semplicità dal punto di vista della sanificazione.

Un’operazione resa più semplice e allo stesso tempo capace di assicurare un risultato eccellente per via dell’assenza di fughe. Le superfici si manterranno sempre impeccabili a fronte di pochissima manutenzione.

I colori e le sfumature più al passo con i tempi

Il mondo dell’interior design è sempre alla ricerca di soluzioni diverse, per arredare le case in maniera ogni volta differente (e non renderle tutte simili e uguali). Un modo per valorizzare la personalità di chi le vive, e la struttura stessa degli ambienti.

Il gres porcellanato permette di ottenere diversi effetti e sfumature, particolarmente intriganti quando si tratta di formati XL.

A cominciare dall’effetto marmo, sempre di grande effetto e apprezzato. Un gres che riprende in maniera naturale il materiale, valorizzandolo in tonalità sia chiare sia scure e persino particolarmente audaci come ad esempio nel caso del blu, intenso e bello come quello dell’oceano.

Il gres porcellanato in lastre di ampie dimensioni si trova disponibile anche in altre sfumature, a cominciare dall’effetto cemento e passando per l’effetto pietra e quello metallo.

Ognuno ha particolari peculiarità e sensazioni volumetriche. Ad esempio l’effetto pietra si rivela l’ideale per atmosfere dal mood minimale, mentre l’effetto metallo riesce a dare un tocco rock, grintoso e moderno agli spazi.

Insomma, le piastrelle in grandi formati sono belle e resistent, altamente personalizzabili e per questo versatili. Una soluzione meravigliosa a disposizione degli interior designer e di tutti gli appassionati di arredamento.




Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.