Grigliata perfetta sul barbecue, 5 consigli per farla al meglio


Grigliata perfetta sul barbecue, 5 consigli per farla al meglio




Si avvicina l’estate, le belle giornate, Pasquetta, il 25 aprile e il 1 maggio e se si ha a disposizione un bel barbecue è il momento di utilizzarlo. Ovviamente però per avere la grigliata perfetta sul barbecue non serve solo la brace ma anche esperienza e capacità. Non è la stessa cosa della cucina, occorrono conoscenze e tempistiche differenti anche a seconda del cibo. Ma come capire quando si arriva alla cottura perfetta, e soprattutto, quale barbecue acquistare se ancora non lo abbiamo quello a legna o carbonella o quello a gas?

Grigliata perfetta: ecco da dove si parte!

A seconda del modello che si acquista i barbecue hanno integrato al loro interno un piccolo termometro che ci permette di capire le temperature ed ottenere una grigliata perfetta. Nel caso contrario tra i primi attrezzi da acquistare insieme a forbici, pinze e forchettone c’è un termometro. Se arriviamo a temperature molto alte si rischierà di bruciare la carne all’esterno senza arrivare alla cottura all’interno. Gli esperti dicono, che la temperatura ottimale della griglia deve essere poco sotto i 200 gradi. Soprattutto quando si vanno a mettere sopra delle bistecche molto alte o ad esempio il pollo. Il rischio è bruciato fuori crudo dentro. C’è anche però una grossa distinzione da fare, ovvero il barbecue è meglio a carbonella o a legna?

In questo caso dipende dai gusti e soprattutto dipende da quanto si vuole spendere. Infatti nel caso della carbonella la temperatura si raggiunge più facilmente ma soprattutto è molto più complicato da gestire  perché le temperature spesso eccedono i  200 gradi. Ovviamente se decidiamo di partire dalla legna il processo sarà ancora più lungo per la produzione dell brace, inoltre è fondamentale scegliere la legna giusta per dare ancora più sapore ai cibi. Di fatto bisognerà farsi tagliare la legna ad hoc per le dimensioni della nostra griglia e soprattutto la legna ha un costo maggiore rispetto ad un classico sacco con della carbonella. Il più semplice ma anche il più costoso è senza dubbio il barbecue a gas, sicuramente semplice da utilizzare, si sporca di meno e ha lo stesso funzionamento di un fornello di casa.

I 5 consigli da tenere a mente

Ecco il vademecum da tenere sempre in tasca quando si accende un barbecue:




  • Acquistare la giusta attrezzatura, può fare la differenza, termometro, forchettone e pinza;
  • Assicurarsi che sia tutto pulito prima di tutto la griglia, avere la griglia sporca o nel peggiore dei casi arrugginita può far male, fate attenzione;
  • Temperatura della brace, è fondamentale per non bruciare i cibi, controllate sempre per evitare danni alla cottura del cibo;
  • Marinare la carne da un sapore più deciso utilizzando spezie, erbe, birra o miele;
  • Il metodo un Mississipi, due Mississipi, tre Mississipi, se riuscite a tenere la mano sopra la griglia fino al tre allora la temperatura è perfetta.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.