Ristrutturazione cucina, da dove si comincia per rinnovare?


ristrutturazione cucina




Nel 2019 sono state confermate le detrazioni delle spese sostenute per la ristrutturazione della casa e quindi anche nella ristrutturazione cucina. Ma quanto costa e quali sono i passi da seguire per ristrutturare la cucina? Gli esperti di Habitissimo offrono una breve guida dove trovare idee, consigli e dritte utili.

Ristrutturazione straordinaria o ordinaria?

La ristrutturazione di una cucina può essere straordinaria, quando si vuole allargare anche oltre la stanza attuale abbattendo i tramezzi che la dividono dagli ambienti adiacenti, ottenendo uno spazio più grande e dalla pianta diversa; oppure ordinaria  quando la superficie rimane invariata e si lavora solo al suo interno. Inoltre esiste la ristrutturazione parziale della cucina quando questa si concentra su un’area solo dell’ambiente e quella senza opere che come dice la parola stessa non prevede lavori di rimozione. 

Quali sono i passi preliminari?

Punto di partenza per pianificare correttamente la ristrutturazione è pianificare  quali saranno i componenti della cucina e quale la loro disposizione; il tutto tenendo ben presente la posizione degli attacchi di acqua e gas, che sono vincolanti.




Nelle fase di scelta dei preventivi è molto importante confrontare varie proposte per poter comparare i prezzi e scegliere l’impresa di ristrutturazioni o il progettista che offre il miglior rapporto tra qualità e prezzo.

Anche la scelta dei materiali è importante: vetro, porcellana, acciaio inox, micro cemento e legno sono tra quelli più gettonati per le parti della cucina che è bene siano facili da pulire rapidamente, quindi per quelle parti che si sporcano con maggior frequenza.

Trucchi per una cucina più spaziosa e pratica

Un buon trucco per ottenere l’impressione di avere una cucina più grande consiste nello scegliere arredi monocromatici dalle linee semplici che risultano anche particolarmente pratici al momento di pulirla e tenerla in ordine. Un altro accorgimento finalizzato a creare l’idea di uno spazio più ampio è quello di scegliere elettrodomestici da incasso.

Ma quanto costa e quali sono le tempistiche per la ristrutturazione cucina?

Ovviamente tutto dipende dalla quantità di interventi che si è deciso di realizzare. Se si considera una superficie media di una cucina classica pari a 15 mq, la spesa per la ristrutturazione spazierà dai 6.000 euro a salire fino ai 10.000 euro, salvo finiture di lusso e inserimento di pezzi di design particolarmente costosi. Per quanto riguarda la durata dei lavori: la ristrutturazione completa della cucina può richiedere in media da 1 a 3 settimane di lavoro. E’ utile ricordare che sarà inoltre necessario predisporre una zona dove poter stoccare eventuali arredi e materiali da smaltire.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.