Caldo record quando è consigliabile annaffiare?


Caldo record




Orto e caldo torrido, in tanti si chiedono durante l’estate quale sia il momento migliore per annaffiare. E’ di vitale importanza sapere come annaffiare le piante quando le temperature iniziano a farsi sentire, cosi da evitare errori che possano compromettere la loro salute. Ad esempio, è fondamentale sapere che è consigliato evitare l’acqua del rubinetto eccessivamente fredda, cosi da non far subire alla pianta uno shock termico. Meglio lasciare decantare l’acqua in maniera che raggiunga la temperatura ambiente. Le foglie non vanno assolutamente bagnate, oltre che inutile potrebbe causare alla lunga malattie per la pianta stessa.

Quando innaffiare le piante d’estate

Uno degli errori più frequenti che spesso si fanno è quello di bagnare le piante nell’arco della giornata. E’ invece meglio innaffiare di sera o alla mattina presto, quando il sole non potrà far evaporare l’acqua prima che venga assorbita. Le annaffiature tra l’altro devono avere una certa costanza, evitando sia eccessi che periodi troppo lunghi di siccità.

Garantire le giuste quantità d’acqua alle proprie piante è di estrema importanza. L’acqua è essenziale per qualsiasi essere vivente. Per quanto concerne le piante è un veicolo tramite il quale riescono ad assimilare ogni sostanza nutritiva in grado di andare a garantire il loro giusto sviluppo. Ed è sempre tramite l’acqua che la linfa può tenere vitale il fogliame.

Il chilometro zero

Sempre più spesso sentiamo parlare di chilometro zero e di filiera corta, ma anche se è obbligatoria specificare la provenienza è ovvio che i prodotti che ci coltiviamo, se ne abbiamo la possibilità, saranno sempre di una qualità migliore visto che saremo proprio noi a controllare lo stato di avanzamento e di crescita della pianta. Il vero chilometro zero se così possiamo definirlo e che porterà sulle vostre tavoli prodotti salutari e ricchi di vitamine perfetti per questo periodo in cui liquidi e sali minerali si perdono velocemente a causa del caldo.







Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.