Freddo, come proteggere le piante di limone


Freddo




Freddo, come proteggere le piante di limone. Vediao come si protegge questa delicata pianta che soffre molto alle basse temperature.

Il limone è considerato da sempre la risorsa più preziosa ed utile in casa, nelle quali trova impieghi diversi che vanno dalla salute fino ad arrivare alla pulizia, dalla cosmesi alla cucina. Questo sensazionale agrume si può coltivare a partire da innesti e talee reperibili in qualunque vivaio, ma state attenti: come qualsiasi agrume esistente, ha necessità di un clima umido, con inverni miti e senza drastici cambiamenti climatici. Per non essere danneggiata infatti, la pianta di limone, non dev’essere assolutamente sottoposta ad una temperatura sotto lo zero. Nonostante questo non per questa motivazione chi vive in località più fredde non può avere una pianta di limone in balcone o giardino, basta solamente un po’ di accorgimenti e basta.

Come proteggere dunque una pianta di limone? Ecco tutto ciò che c’è da sapere in merito

Proteggere il tutto è facilissimo, se vi trovate in località caratterizzate da brinate precoci  già da metà ottobre avvolgete la chioma e tronco con tessuto non tessuto. Nel caso abitiate in zone caratterizzate da gelate e freddo intenso e umido, entro i primi giorni del mese di novembre portate le piante in una serra fredda o in un locale chiuso molto luminoso, da arieggiare nelle ore maggiormente calde della giornata, cosi da andare ad evitare l’accumulo di umidità e scongiurare in questo modo l’insorgenza di malattie fungine.

In alternativa, mettete il tutto sotto una tettoia ben illuminata o addossate a un muro esposto a sud, proteggendo chioma, tronco e vaso con tessuto non tessuto.




Seguendo i suggerimenti che vi abbiamo dato in questo post vedrete che sarete perfettamente in grado di proteggere le vostre piante di limone nel miglior modo possibile. Provare per credere.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.