Come abbinare le cementine per uno stile industrial


cementine




Le cementine sono sempre più apprezzate in casa: sia se incastonate nel pavimento sia come rivestimento della cucina. La loro forma, sia essa geometrica o irregolare, è perfetta per ricreare uno stile industriale, a metà fra esaltazione del passato e contemporaneità. Ecco come utilizzarle nell’arredamento

Basta consultare qualsiasi catalogo di arredamento per capire quanto siano apprezzate le piastrelle cementine nell’arredo contemporaneo. La forma più gettonata è esagonale, anche se non mancano altre varianti. A seconda della decorazione queste ultime sono perfette sia per uno stile minimalista orientato su colori neutri (grigio, nero), sia per uno stile molto allegro, pop e casalingo, orientato al colore e alla spontaneità.

In questo articolo, però, si analizzeranno i migliori abbinamenti con lo stile industrial, nato in ambito anglosassone e popolare anche in Italia. Questo particolare stile nasce dal recupero di vecchi caseggiati industriali riconvertiti in abitazione. È in questo contesto che i muri di cemento (o simil cemento) ed elementi architettonici in vista hanno guadagnato una grande popolarità.

Oggi, infatti, si tende ad arredare in stile industrial anche case di ultima costruzione. L’effetto sarà raffinato, sobrio ed elegante, senza però essere percepito come demodé. Per creare l’arredamento industrial si deve intervenire principalmente sulla struttura della casa. Come insegna Renzo Piano, è necessario lasciare gli impianti a vista, in modo da esaltarne la funzionalità.




Dal punto di vista dei materiali le alternative sono molteplici: cemento, ferro, acciaio, cementine, gres e molto altro.

Cementine per il pavimento: alcuni consigli

Le cementine, essendo resistenti e impermeabili, sono ottime per il pavimento. Le alternative sono due: la prima è rivestire completamente il suolo, la seconda è quella di ibridare altri materiali alle piastrelle. Quest’ultima è preferita nettamente dagli interior designer. Creando il pavimento con “isole” di altri materiali si ha la percezione di una migliore separazione degli ambienti. Si otterrà un risultato “a tappeto”, particolarmente apprezzato in bagno e in cucina.

Molto interessante è anche l’idea di recuperare vecchie cementine e restaurarle: è un’operazione che donerà valore alla storia della casa. Se si dovesse scegliere di creare tutto il pavimento in cementine è però bene scegliere colori neutri e non troppo sgargianti.

Cementine per rivestire le pareti

A seconda del materiale con cui sono create le cementine è possibile adoperarle anche come rivestimento murario. Quelle in gres, ad esempio, sono totalmente impermeabili e resistono a fumi, vapori e umidità. Dal punto di vista estetico le alternative sono molteplici: possono abbinarsi al pavimento o risaltare per contrasto. Si può scegliere la tinta unita oppure adoperare piastrelle di colore difforme.

In ogni caso è bene sapere che non è necessario ricoprire ogni angolo della parete con le cementine. Specialmente se si opta per l’effetto vintage, lasciare dello spazio fra di loro (riempibile con stucco) aiuta a rinforzare l’idea di un ambiente industriale e minimalista.
Non resta che visionare i diversi modelli presenti sul mercato e magari farsi aiutare da un rendering in 3D: soluzione ideale per sapere in anticipo quale sarà il risultato finale.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.