Scavolini e Diesel ancora insieme nel progetto Diesel Open Workshop per bagno e cucina





Diesel Open Workshop è il programma di Scavolini e Diesel che, in modo trasversale, veste l’ambiente cucina e bagno proseguendo la ricerca in quell’area di gusto in cui il design incontra l’informale, in un impeccabile equilibrio.

In questo progetto è perfettamente leggibile un approccio caldo all’ambiente domestico, con  una decisa ispirazione industriale. Gli ambienti vengono dunque interpretati come il luogo dell’intimità, della personalità e, nel contempo, della socialità. Al centro, una notevole attenzione allo stile fin nei dettagli, ai materiali e alle texture, per creare geometrie semplici ma dal design accattivante, amate da un pubblico che ricerca una “apparente” semplicità delle forme.

Scavolini e Diesel accoppiata vincente

Dal punto di vista architettonico, a definire il carattere di Diesel Open Workshop sono le strutture metalliche modulari di chiara impronta industriale, protagoniste del sistema Stock Rack, una struttura modulare che grazie al sapiente mix di pieni e vuoti, permette di costruire le composizioni con un’inconfondibile anima metropolitana, accentuata dall’utilizzo di nuance opache che concorrono a creare ambienti confortevoli e disinvolti.

Il metallo si inserisce in questa collezione andando a disegnare i profili delle prese maniglia, i sostegni e il telaio delle ante vetro. Proprio quest’ultima, nella versione telaio in alluminio, assume un ruolo interessante e prosegue il gioco di volumi che caratterizza la linea. Disponibili due tipologie – Smoky Glass, vetro fumé con rete nera e Ribbed Glass, vetro flutes (Per descrivere il vetro parlerei di vetro a losanghe), mentre la versione in Laccato è disponibile in tutta la gamma Scavolini. Disponibili anche 3 finiture di Decorativo.  A caratterizzare Diesel Open Workshop è la presa maniglia montata sulla testa dell’anta, un profilo in alluminio che si sviluppa su tutta la lunghezza, sia in orizzontale (per le basi) sia in verticale (per le colonne). Altro elemento distintivo è la presenza di un piano con diamantatura sui bordi, con placchette angolari in finitura metallica montate sui quattro spigoli. 




Il bagno

Per la prima volta la collaborazione tra Scavolini e Diesel si estende anche all’ambiente bagno,
con una proposta ricca di fascino e originalità. L’Industrial style è qui rappresentato da un importante
uso del metallo, che si ritrova anche nel sistema di “scaffalature” componibili Stock Rack, che
consente l’inserimento di mensole, vani a giorno, pensili e basi di diverse misure, a terra o sospese.

Lavabi in appoggio di forma rotonda e rettangolare dal design esclusivo vengono proposti in
Mineralmarmo bianco e in marmo in diverse finiture.

Come per l’ambiente cucina, è stata studiata una presa maniglia montata sulla testa dell’anta.

Completano il programma bagno le specchiere, importanti elementi di personalizzazione che
sottolineano l’unicità della collezione.

Il programma cucina e bagno Diesel Open Workshop viene proposto in tante diverse configurazioni
che  abbinano materiali e nuance – per ante, piani, profili e vetri – e rappresentano le  anime del
progetto, per raccontare al meglio le possibili sfaccettature di questo modello dal forte carattere.




1 Trackback / Pingback

  1. Al Cersaie 2018 sostenibilità e formazione per difendere la qualità

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.