Controsoffitto: quanto può costare?


Controsoffitto quanto può costare




Realizzare un controsoffitto non è un’operazione lunga o difficile. La velocità della messa in posa dipende soprattutto dal materiale: tra tutti è il cartongesso a richiedere maggiore impegno.

Tuttavia, in poche settimane potrete avere una seconda struttura, che sostituirà il vecchio soffitto. Il motivo per cui scegliamo di puntare su un secondo soffitto varia in base alla nostra casa.

Se abitiamo in una casa vecchia, decidere di sostituire completamente il soffitto potrebbe costarci un bel po’. Lo stesso discorso si applica alle tubature in vista o alle canaline. Dunque, scegliere di puntare sul controsoffitto potrebbe farci risparmiare anche sul lungo termine. Come?

Tra i vantaggi più interessanti troviamo infatti l’isolamento termico e l’isolamento acustico. Nel primo caso riusciremo a mantenere il riscaldamento o il raffreddamento a una temperatura stabile, evitando di dover accendere spesso il condizionatore.




Quanto costa fare installare il controsoffitto? Esaminiamo le spese e il risparmio

Per stabilire con esattezza il prezzo di questa aggiunta, dobbiamo differenziare le due tipologie di controsoffitto tra cui potete scegliere. Infatti, ne esistono ben due, ovvero fisso o smontabile.

  • La tipologia fissa, a metro quadro, ha un prezzo variabile tra 20,00 e 45,00 euro.
  • Per quanto riguarda la tipologia smontabile, invece, il costo varia tra 22,50 e 50,00 euro a metro quadro.

Il costo varierà anche in base alla ditta a cui vi rivolgerete. Noi possiamo consigliarvi di richiedere vari preventivi, in modo tale da scegliere secondo il materiale e il risparmio che vi proporanno. Infatti, il materiale svolgerà un ruolo decisivo sul prezzo finale.

Vi sconsigliamo, invece, di realizzare un controsoffitto fai da te. Trattandosi di una struttura imponente, non possiamo rischiare di realizzarla in modo poco attento e soprattutto privo di sicurezza e di stabilità.

Tenete anche conto che risparmierete sul lungo termine grazie alla coibentazione e alla prevenzione dell’inquinamento termico.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.