Come gestire la raccolta differenziata a casa


Come gestire




Come gestire la raccolta differenziata a casa, ecco tutto ciò che c’è da sapere a riguardo su questo delicato argomento.

Ai tempi d’oggi fare la raccolta differenziata in casa è diventata una sana abitudine per una miriade di persone, che aiuta e non poco a salvaguardare tutto l’ambiente. Inizialmente, tuttavia, bisogna ammettere che non è stato semplice abituarsi. Dove butto la lattina? E la vaschetta dove all’interno c’era la carne? L’alluminio, invece, dove va messo? Insomma, chissà quanti di voi inizialmente si sono posti queste domande con conseguenti dubbi in merito.

Piano piano, con pazienza

Piano piano, con pazienza e con il passare del tempo, un po’ tutti hanno avuto modo di imparare come suddividere i rifiuti di casa in maniera corretta e ormai è difficile commettere errori. Resta comunque un aspetto, se cosi lo possiamo definire, fastidioso legato alla raccolta differenziata domestica. Quello della gestione dei diversi contenitori per renderli meno antiestetici possibili sia internamente che esternamente alle proprie abitazioni.

Andiamo per questo motivo a capire insieme come organizzare al meglio la raccolta differenziata per evitare di rovinare il proprio appartamento.




Non solo bidoni per gestire la raccolta differenziata in casa

Oltre ai tradizionali contenitori in plastica che tutti conoscono – certamente di gran lunga funzionali e low-cost – ci sono altre valide soluzioni da prendere seriamente in considerazione. Ad esempio, potete saldare a una parete – esterna o interna che sia – un pannello con dei piccoIi fori e aggiungere successivamente dei ganci. A ciascuno si dovrà appendere un sacchetto o un piccolo contenitore: ci troviamo di fronte ad una validissima opzione per chi ha eccessivi problemi di spazio in casa. In particolare se organizzato in verticale. Una volta riempiti i sacchetti, ne unirete il contenuto ai bidoni di maggiori grandezze.

Non abbiamo mica terminato, cercate anche di sfruttare i mobili ad angolo – di complicato riempimento – per la spazzatura. E se avete la possibilità di investire, potreste far incassare del tutto lo spazio destinato al pattume. Agendo in questa maniera, avrete un angolo isolato e dedicato a tutto ciò. Ma eventualmente anche i cassetti scorrevoli più grandi possono raccogliere tranquillamente altri rifiuti secchi o carta. Spesso basta qualche idea corretta per riuscire a sfruttare nel miglior modo lo spazio che si ha a disposizione. Che dire, non rimane che augurare una buona raccolta a tutti.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%






3 Trackbacks / Pingbacks

  1. Come posizionare i secchi dentro casa per la differenziata
  2. Secchi differenziata si possono mettere sul balcone?
  3. Raccolta differenziata, ogni secchio il suo sacchetto

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.