Periodo accensione riscaldamenti Milano 2020, ecco le date


Periodo accensione




Con il decreto 412 del Presidente della Repubblica del 26 agosto 1993 si regolamenta in Italia l’utilizzo dei riscaldamenti nei condomini. Ricordiamo che oltre al buon funzionamento della caldaia è fondamentale che i termosifoni siano proporzionati alla stanza.

Periodo accensione, dipende dalle zone

Nel nostro Paese ci sono 6 differenti fasce climatiche stabilite dalla legge suddivise dalla lettera A alla lettera F che suddividono i paesi in più caldi e più freddi.

Di conseguenza, viene predisposto un diverso calendario per l’accensione dei riscaldamenti e degli impianti centralizzati e il loro spegnimento (oltre che la fascia oraria per poterli accendere).

Per definire ciascuna zona è stata utilizzata un’unità di misura convenzionale, il “grado giorno”, che indica la somma, estesa a tutti i giorni dell’anno, delle differenze tra temperatura interna agli edifici, stabilita anch’essa per convenzione, e la temperatura media esterna.




Milano e tutti i comuni della zona E

Milano e tutti i comuni della zona E sono i primi in Italia ad aver acceso i riscaldamenti nei condomini o gli impianti centralizzati (in scuole e università).

Nello specifico, hanno cominciato già dal 15 ottobre e gli impianti potranno essere accesi per 14 ore al giorno fino al 14 aprile.

Assieme a Milano, fanno parte della fascia E anche Alessandria, Asti, Aosta, Biella, Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Novara, Padova, Pavia, Sondrio, Torino, Varese, Verbania, Vercelli, Bolzano, Gorizia, Pordenone, Bologna, Ferrara, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini, Rovigo,Treviso, Trieste, Udine, Verona, Vicenza, Venezia, Arezzo, Perugia, Rieti, Frosinone, L’Aquila, Campobasso, Potenza ed Enna.

Ovviamente, anche se le date e le fasce orarie sono stabilite a livello nazionale, possono essere derogate in caso di situazioni climatiche straordinarie e non previste.

La decisione spetta al Sindaco del Comune interessato dalla situazione di freddo straordinaria che può prevedere una modifica del calendario andando a posticipare la data di spegnimento, anticipare quella di accensione o prevedere una variazione di orario.

Ovviamente questo dipenderà dalle specifiche esigenze della località in quel dato momento.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.