Accensione riscaldamento 2020/2021, a quanti gradi possono essere messi


Accensione




Il D.P.R. 412/1993 ha stabilito la suddivisione dell’Italia in diverse zone climatiche, definendo da quando si possa accendere il riscaldamento condominiale e per quanto tempo al giorno possa rimanere acceso. Anche il termostato interno funzionerà a dovere se la dimensione dei termosifoni è adeguata alle stanze.

Accensione riscaldamenti, l’Italia è divisa in zone

Si parte dalla zona climatica A (zona sud orientale e delle isole) in cui il riscaldamento condominiale è concesso a partire dal primo dicembre e fino al 15 marzo, per un massimo di 6 ore al giorno.

Nella zona climatica B (zona tirrenica), invece, si può accendere il riscaldamento condominiale a partire dal primo dicembre e fino al 31 marzo per un massimo di 8 ore al giorno.

Poi c’è la zona climatica C (zona adriatica settentrionale) in cui è concesso accendere il riscaldamento condominiale nel periodo che va dal 15 novembre al 31 marzo per un massimo di 10 ore al giorno.




Nella zona climatica D (zona appenninica), il periodo di accensione del riscaldamento condominiale va dal primo novembre al 15 aprile per un massimo di 12 ore al giorno.

Invece, nella zona climatica E (zona padana), l’accensione del riscaldamento condominiale può avvenire a partire dal 15 ottobre fino al 14 aprile per un massimo di 14 ore al giorno.

Infine, nella zona climatica F (zona alpina), non ci sono limitazioni né per il periodo né per l’orario di accensione del riscaldamento condominiale.

La legge ha stabilito anche a quanti gradi possa essere regolato il riscaldamento: non si possono superare i 20 gradi centigradi.

Tuttavia, è consentito un massimo di 22 gradi centigradi all’interno di abitazioni, scuole e uffici. Il limite si abbassa a 18 gradi centigradi nel caso di edifici adibiti ad attività artigianali e industriali.

Questi limiti sono stati definiti per evitare che, azionando il riscaldamento a temperature troppo elevate, si possa inquinare l’ambiente e causare anche danni alla propria salute a causa della differenza di temperatura fra interno dell’abitazione ed esterno.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.