Giardiniere o fai da te? A te la scelta!


Giardiniere




Quando si deve progettare e gestire un giardino ci si trova di fronte a una scelta: affidarsi a un giardiniere professionista oppure ingegnarsi e rimboccarsi le maniche e dedicarsi al fai da te. Solitamente, la prima opzione, ovvero mettersi nelle mani del giardiniere, è quella che garantisce un risultato ottimale, ma è ovviamente molto più costosa. D’altra parte, dedicarsi al proprio giardino si può tradurre in un’attività decisamente piacevole che può regalare tanta soddisfazione, anche se il risultato, soprattutto all’inizio, non sarà perfetto.

Tuttavia, soprattutto se si sceglie di dedicarsi al fai da te, è bene conoscere quali sono gli errori da evitare. Ovviamente, se non si ha tanta esperienza, bisognerà mettere in conto qualche imperfezione nella realizzazione del giardino.

Fai da te: l’importanza di scegliere gli attrezzi giusti

Quello che può davvero fare la differenza, però, quando si parla di fai da te nel giardinaggio, è avere a disposizione gli attrezzi giusti. Acquistare dei tagliaerba a scoppio, proprio come quelli che vengono utilizzati dai professionisti del verde, è sicuramente una scelta giusta per avvalersi di strumenti performanti per tenere a bada il prato e le siepi.




Oltre ai tagliaerba a scoppio, serviranno anche delle cesoie, una carriola, una vanga, zappa e rastrello: si tratta della dotazione standard per iniziare a prendersi cura del proprio giardino, ma poi l’esperienza insegnerà a individuare anche quali sono gli altri accessori indispensabili.

É importante studiare con cura l’irrigazione: infatti, se si tratta di giardini di ampie metrature è meglio disporre di un impianto che serva tutta la zona, mentre se si tratta di un piccolo pezzo di terra si potrà annaffiare le piante anche manualmente. Sicuramente la scelta di un timer consente di semplificare le operazioni e di risparmiare i consumi d’acqua.

Bisogna prestare attenzione anche alla scelta e alla disposizione delle piante: infatti, queste vanno posizionate secondo le loro esigenze in termini di esposizione alla luce e di tipologia di terreno, ma anche per la loro funzionalità.

Affidarsi a un giardiniere esperto: i vantaggi di questa scelta

Se si sceglie di rivolgersi a un giardiniere professionista, invece, si potrà avere sicuramente un giardino perfetto e a regola d’arte. Affidarsi a un giardiniere che ha una buona esperienza vuol dire anche scegliere delle piante autoctone che saranno più in linea con la propria zona climatica.

Se è vero che la scelta di affidare il proprio spazio verde alla cura di un giardiniere è sicuramente un’opzione più costosa, è pur vero che a fronte di questo investimento si potrà risparmiare poi tempo e denaro per le operazioni di manutenzione ordinaria del giardino. Anche la scelta delle piante giuste fatta da un professionista vuol dire correre meno rischi che le piante possano perire o ammalarsi e comunque poter contare su prodotti adatti per curare le diverse patologie che possono insorgere.

Giardiniere professionista e fai da te: quando una soluzione non esclude l’altra

C’è da dire anche che non sempre la scelta di affidarsi a un giardiniere professionista esclude poi quella di dedicarsi al fai da te: infatti, una volta affidata la realizzazione dell’area verde a un giardiniere, che quindi imposterà il giardino nel modo corretto, ci si potrà dedicare a svolgere le operazioni più semplici per mantenere il verde in perfetto stato. Si tratta di un’idea che consente di risparmiare sui costi dei professionisti, ma che lascia spazio anche a chi vuole dedicarsi a questo hobby.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.