Forno a legna a casa, quanto è difficile usarlo?


Forno a legna a casa, quanto è difficile usarlo




Dopo aver pensato ai permessi per costruire il forno a legna, bisogna iniziare a capire come funziona e come va utilizzato; ma il forno a legna a casa è veramente cosi complicato utilizzarlo? La risposta è no, qui sotto ora vi spiegheremo noi come si utilizza.

Come si usa il forno a legna

Il forno a legna è perfetto non solo per quanto riguarda il pane e pizze, ma anche per cucinare altre pietanze buonissime come dolci, arrosti, verdure, focacce e legumi. Imparare ad utilizzarlo vuol dire dare vita a ricette squisite da portare in tavola per la vostra famiglia o amici in molte occasioni.

Un forno a legna è costituito principalmente da 4 parti importanti: la volta, il piano dove cuocere, la porta di accesso e la canna fumaria. La volta ha una forma di cupola e permette allo stesso forno a legna di arrivare ad altissime temperatura tenendole costanti nel corso di tutto il tempo di cottura. Il piano cottura viene realizzato sempre con materiali particolari, la pietra refrattaria, resistente ad altissime temperature e all’usura.




L’importanza dell’apertura

La porta di accesso, invece, non è altro che un elemento di vitale importanza per quanto concerne la cottura di alimenti determinati, poiché consente di tenere caldo il fondo del forno, evitando che il calore si disperda andando verso l’esterno. In conclusione, la canna fumaria è posta sopra la cupola, proprio come un classico camino, e permette al fumo che si genera dalla combustione della legna di evadere, veicolandone la direzione….

Per far funzionare al meglio il forno è importantissima anche la pulizia. Infine, in diversi forni a legna si trova anche un apposito termometro, che viene posto sempre di lato dove si cucinano gli alimenti, piuttosto che nella parte a maggior contatto con il fuoco acceso.

Le dimensioni del forno a legna variano in base alle proprie necessità. Per utilizzare nel miglior modo il vostro forno a legna in primis dovete accendere il fuoco correttamente. E’ importantissimo utilizzare solo ed esclusivamente legna, rametti e foglie, mentre i combustibili chimici non sono idonei perché il fuoco sarà a diretto contatto con i cibi.

Come accendere il forno a legna e come mandarlo a temperatura

Prima di accendere il fuoco ovviamente avrete bisogno della legna, rametti, ramoscelli ecc…. da mettere dentro il forno nello spazio di apertura a seconda del modello in vostro possesso. Quando la legna inizierà a bruciare, dovrete aggiungere dei pezzi di legno di grandezza superiore, cercando di tenere la temperatura del fuoco a 200 gradi e facendo  ardere a dovere le braci cosi da avere una fiamma viva.

Affidandovi ad appositi strumenti, rigirate spesso le braci prima da una parte del forno, cosi da alimentare la fiamma per 30 minuti circa, e poi dall’altra parte per altri 30 minuti. Potrete infornare quando le fiamme saranno diventate deboli e non appena vedrete uno schiarimento delle macchie di fuliggine formatesi sulla parte interna del vostro forno.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.