Rumori molesti, come ci si difende senza andare oltre


Rumori molesti




I rumori molesti del vicino spesso possono risultare irritanti, impediscono di riposare al meglio e bloccare il normale svolgimento della vita di tutti i giorni. Spesso e volentieri tantissime persone non si rendono minimamente conto che danno fastidio, dunque di solito è consigliato  sempre cercare di risolvere il tutto con la massima educazione senza fare alcun dramma. Se tuttavia dopo un po’ la situazione non dovesse migliorare, sarà il caso di adottare misure più drastiche. Gli altri vicini sicuramente non potranno altro che ringraziarvi.

Rumori molesti, l’approccio Diretto

Per cercare di risolvere la situazione il prima possibile consigliamo vivamente di avere in primis un approccio diretto. Parlatene con il vicino in questione e vedete un po’ che succede. Lamentatevi di quanto sta accadendo con calma ed educazione. Domandatele di fare meno caos e proponetele di giungere a un accordo per risolvere la questione il prima possibile. Evitate la strada del conflitto che non porta da nessuna parte ma solo a crearvi problemi.

Rivolgetevi alle Autorità

Se la situazione non tende a calmarsi domandate aiuto alle autorità. Se il problema non viene risolto direttamente, provate a farlo con l’aiuto di un terzo. Speso e volentieri l’aiuto di un membro del consiglio di condominio o un amministratore può semplificare lo scambio, evitando di alimentare ulteriori confilitti fra voi e il vicino rumoroso.




Consigli per evitare di andare “oltre”

Prima di affrontare la situazione in tribunale, ultima spiaggia, provate a seguire qualche piccolo consiglio che potrebbe sicuramente tornarvi utile.

  • Non fate gli eroi. Affrontare un vicino ubriaco di notte non è la scelta giusta. Invece di risolvere il tutto, potreste solo peggiorare la situazione;
  • Prima di tutto utilizzate sempre le buone maniere. E’ di vitale importanza risolvere la questione evitando conflitti;
  • Se entrambi siete affittuari, cercate di mandare copie delle prove in vostro possesso ed eventuali reclami al proprietario o amministatore di condominio. I rumorsi, in particolar modo fuori l’orario consentito, spesso vanno contro ogni regola sancita dal contratto di affitto, dalla città e condominio, dunque domandare aiuto può tornare utile;
  • Cercate di avere il resto dei vicini dalla vostra parte. Con tutta probabilità non siete l’unici ad essere infastidi dal rumore. Se volete denunciare il vicino in questione, domande supporto agli altri, in questa maniera la vostra causa avrà più valore;
  • Tentate di conoscere al meglio ogni vostro vicino – rumorso o no – prima che si presenti un problema qualunque. In caso di problemi, questo vi sarà di valido aiuto a comunicare meglio con loro senza che si creino problemi.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.