Area relax a casa: ecco come realizzarla


Area




La casa dovrebbe essere un ambiente in cui il tempo passato sia di eccellente qualità. Anzi, potremmo dire che passare più tempo a casa dovrebbe offrire dei benefici di grande rilevanza. Ecco perché non può mancare in un’abitazione che si rispetti un’area relax e divertimento. Una zona della casa in cui si può “staccare la spina” e rilassarsi. Ecco alcuni consigli per realizzarla al meglio.

Scelta dell’angolo giusto

Sicuramente, tra le principali accortezze di cui tener conto c’è la scelta del giusto angolo della casa. Per esempio, è necessario che vi sia la miglior luce naturale o comunque il giusto apporto di luce naturale nell’ambiente. Oltre a ciò, l’ideale sarebbe che la zona sia quanto più possibile lontana da rumori molesti, per esempio come quelli del traffico.

Addirittura, chi è fortunato, potrebbe optare per scegliere una zona con balconcino, dove poter affacciarsi e godersi un panorama, se disponibile. Ovviamente, non è necessario per forza di cose che la finestra sia affacciata sul mare, ma va benissimo anche un giardino o uno spazio verde. A prescindere da tutto, è necessario che l’angolo relax sia circondato di tutti gli oggetti e gli strumenti utili.




Circondati di ciò che serve

Proprio questo è uno dei punti più importanti. La zona relax deve essere caratterizzata dagli oggetti che più possono essere utili allo scopo. Quindi, è necessario sbarazzarsi di tutto ciò che non serve e che può essere d’intralcio. La mente deve essere libera e lucida: solo così un angolo relax può rendere al meglio. Si dovrà prevedere solo ciò che sia essenziale.

Ovviamente, alcuni oggetti e strumenti, di vario tipo, saranno fondamentali: per esempio, tv, smartphone, tablet, pc o impianti acustici. Le scelte sono ovviamente soggettive, ma è importantissimo che ci si circondi di ciò che si ama. Per esempio, grazie anche alla tecnologia imperante si possono sfruttare degli strumenti come le videolottery o delle console da videogames.

Importanza delle luci e dei suoni

Può sembrare superfluo, ma le luci ricoprono un’importanza impressionante. Generalmente, le stesse pareti della stanza dovrebbero essere colorate con tonalità rilassanti, come il bianco, il beige o color crema. Ovviamente, anche qui, le scelte possono essere soggettive: se, per esempio, veniamo ispirati dal giallo, possiamo optare per questa scelta.

L’importanza è che si possa stare a proprio agio con i colori delle pareti. Al contempo, queste devono svolgere un ruolo volto al rilassamento totale. Generalmente, colori come azzurro e viola, per esempio, sono particolarmente vivaci e “attivano la mente”. La combinazione più fruttuosa dovrebbe essere realizzata con colori e illuminazione adatti.

Chiudiamo col dire che anche la musica può svolgere una funzione molto importante. Sicuramente non è indispensabile, basti pensare al fatto che in certi casi il silenzio può essere ancor più fruttuoso, ma il giusto “sound” può rendere un’area relax unica nel suo genere. D’altronde, sono molteplici gli studi scientifici che dimostrano quanto alcuni tipi di musica siano in grado di aiutare la nostra mente e siano in grado di svolgere una funzione rilassante.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.