Bonus bebè 2018 ecco tutte le novità e come richiederlo


Bonus bebè 2018 ecco tutte le novità e come richiederlo




Tra i fondi che più interessano le famiglie italiane c’è senza dubbio quella del bonus bebè. Un fondo nato per dare un aiuto ai neo genitori e che quest’anno
era fortemente in forse.
Pochi giorni fa fortunatamente c’è stato lo sblocco del bonus bebè 2018 da parte del senato ed è stato quindi inserito nella nuova legge di bilancio.
Quindi anche per il 2018 ci sarà l’assegno bonus bebè assegno che sarà nuovamente di 80 euro mensili e che andranno alle famiglie per provvedere alla
nascita di un figlio.

Bonus bebè 2018, dimezzato l’assegno

Per quanto riguarda il bonus mensile è bene sapere che a chi spetta il bonus bebè riceverà per il 2018 ancora gli 80 euro ma che dal prossimo 2019 sarà
dimezzato a 40 euro per via dei pochi fondi a disposizione in questo momento.
Ricordiamo che il bonus bebè o meglio l’assegno di natalità è un sostentamento che viene dato alle famiglie che hanno avuto un figlio, o che lo abbiano
adottato oppure in affidamento nella fascia di tempo che va dal 1 gennaio 2015 al 21 dicembre 2017.
Chiaramente essendo un sussidio, c’è bisogno di avere determinati requisiti per accedere al bonus bebè requisiti che prevedono un ISEE che va da da
un minimo di 7000 euro annui ad un massimo di 25000 che riceveranno 80 euro mese, nel caso che l’ISEE sia inferiore ai 7000 euro annui  l’assegno di natalità
sale a 160 euro mese.

Come fare domanda per il bonus bebè 2018

Prima di tutto è bene controllare il proprio ISEE per evitare di fare domanda se non si rientra in determinate fasce di reddito.
Questo anche per avere rispetto di chi ne ha veramente bisogno e non intasare chi deve lavorare le pratiche.
Prima di tutto schematizziamo le fasce ISEE per il bonus bebè:

  • da 7000 a 25000 euri annui il bonus darà di 80 euro al mese
  • sotto i 7000 euro l’anno il bonus sarà di 160 euro al mese

Per la richiesta a chi spetta bonus bebè 2018 è possibile effettuarla online tramite il portale dell’inps entro 90 giorni dalla nascita o dall’entrata in famiglia
del bambino. Inserendo una PEC sarà possibile ricevere anche la risposta dell’accoglimento o del rigetto della domanda.
Per tutte le informazioni è possibile chiamare il numero telefonico INPS 803164 (gratis da rete fissa) oppure lo 06164164 da rete mobile.
Ricordiamo infine che anche i CAF attraverso i servizi telematici possono effettuare la domanda per conto vostro.




 




3 Trackbacks / Pingbacks

  1. Bonus mamma 800 euro, ne hanno diritto anche le mamme straniere
  2. Bonus mamma 2018 documenti, come e dove fare richiesta
  3. Pagamento pensioni gennaio 2018, nuovo cambio si pagano il primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.