Ristrutturazione Cucina: come mettere a norma gli impianti


ristrutturazione cucina a norma




Avere una cucina a norma è importante sotto molti aspetti. Non possiamo permetterci alcun rischio in questo caso. Molti sono i fattori che devono essere controllati da un professionista del settore. Quindi se decidete di ristrutturare la cucina con la moda del 2019 sappiate che si dovranno avere impianti a norma dal gas all’energia.

In questo caso, dunque, il fai da te è altamente sconsigliato, a meno che non abbiate lavorato in un settore specifico. Tuttavia, la presenza di un personale altamente qualificato è indispensabile, anche per dimostrare il funzionamento degli impianti.

Le verifiche, infatti, devono essere eseguite in base a quanto dice la legge. La conformità degli impianti è regolata da quest’ultima, e deve essere comprovata al comune di residenza.

Come vi avevamo anticipato prima, sono molti gli aspetti da mettere a norma. Ogni cucina deve avere una superficie e un’altezza minima. Poi, anche l’aerazione è importantissima: tutte le cucine devono avere almeno una finestra con una superficie minima di 1,50 mq.




Impianti e ristrutturazione cucina: idraulici ed energetici

Per quanto riguarda, invece, i piani di cottura possono essere a gas o a induzione. I tubi del gas devono essere controllati prima di poter cucinare all’interno della stanza. L’allacciamento è sempre eseguito dal produttore, e segue uno schema ben preciso. Per il piano a gas, è necessaria la termocoppia.

Anche la cappa è regolata dalla legge. Stando a quanto afferma il regolamento edilizio, ogni piano a gas deve avere un apparecchio aspirante. Nel caso dei piani elettrici o a induzione, invece, potrete prevedere l’installazione di un’apparecchiatura filtrante.

Lo stesso discorso si applica anche agli impianti idraulici e agli impianti energetici. Tubi dell’acqua, elettrodomestici, prese della luce. Tutto deve essere controllato nei minimi dettagli. Per mettere a norma la cucina, dovrete richiedere un controllo completo.

Di solito, è il padrone di casa ad occuparsi di questo aspetto. Se la casa è vostra, dovrete solo richiedere il preventivo presso la ditta specializzata.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.