Ristrutturazione Cucina: chiedere gli sgravi fiscali è possibile?


ristrutturazione cucina sgravi




La ristrutturazione della cucina prevede numerose operazioni. Dobbiamo metterla a norma, cambiare i pavimenti, sistemare gli impianti idrici ed energetici. Quanto ci costa in media? Be’, potrebbe avere un prezzo piuttosto esoso. Dipende anche dal tipo di ristrutturazione che si ha in mente e dal preventivo della ditta a cui ci affideremo e soprattutto se vogliamo seguire la tendenza ristrutturazione cucina 2019 e quindi alla moda oppure rimanere sul classico.

È possibile chiedere il Bonus Ristrutturazioni 2019? Per ottenere la detrazione del 50%, dobbiamo inviare la comunicazione entro 90 giorni dal termine dei lavori. L’Agenzia delle Entrate analizzerà ogni agevolazione sulla ristrutturazione. Il limite è stato fissato a 96.000 euro di spesa totale.

Tutti possono richiedere il bonus ristrutturazioni, a patto che paghino le imposte sui redditi. Quali sono i lavori da cui possiamo detrarre in parte le spese? Ecco la lista aggiornata al 2019.

Risparmiare sulla ristrutturazione cucina: quando è possibile farlo?

  • Ogni intervento di manutenzione ordinaria e straordinaria;
  • Gli interventi in cui è necessario ristrutturare gli immobili a seguito di un danno;
  • Tutti gli interventi che hanno come fine la messa a norma degli impianti;
  • L’intervento per conseguire il risparmio energetico, con l’Ecobonus;
  • Un intervento che ha il compito di adottare misure antisismiche;
  • Installazione di apparecchiature per la rilevazione della fuoriuscita di gas.

In parte, potrete anche detrarre i soldi per l’acquisto dei materiali per la vostra cucina. Per risparmiare ulteriormente, prima di eseguire la ristrutturazione, potrete rivolgervi a varie ditte e scegliere la soluzione più conveniente per voi.




L’aiuto da parte dell’Agenzia delle Entrate è molto importante per i cittadini. Inoltre, fate anche attenzione all’Ecobonus, che vi aiuterà a detrarre le spese per il risparmio energetico. Per esempio, se volete installare il piano a induzione, risparmierete con il bonus ambientale.

Lo stesso discorso si applica per ogni elettrodomestico che ha bisogno dell’energia elettrica per funzionare. Per saperne di più, visitate il sito dell’Agenzia delle Entrate.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.