Vendita casa, fare da soli o prendere un’agenzia?





Acquisto e vendita casa, costi agenzia ecc… questo è sempre un tema caldo di chi appresta ad effettuare questa operazione sempre molto impegnativa. Se invece si parla di vendita di una casa, meglio agire da soli oppure puntare su una delle tante agenzie immobiliari presenti sul mercato? Dipende da come siamo organizzati e dal tempo che abbiamo tra documenti vendita casa e tempo da dedicare all’acquirente.

Vendita casa, da dove si comincia

Le due diverse modalità di vendita di cui vi stiamo parlando, nonostante hanno lo stesso fine, prevedono iter differenti. In primis, nella maggior parte dei casi quando si decide di vendere qualsiasi immobile non sempre sono chiare le mole di gestioni che può richiedere una vendita, tra le principali troviamo:

  • La corretta valutazione dell’appartamento;
  • Le telefonate degli interessati.
  • L’organizzazione delle visite e la redazione dei contratti.
  • Raccolta della documentazione per gli atti notarili.
  • Le comunicazioni agli enti come comune, consorzi di bonifica locali, gestori di smaltimento rifiuti ecc…
  • Verifica di eventuali agevolazioni e/o sgravi fiscali.

Conviene vendere senza agenzia?

La risposta può variare. Si può, secondo noi, provare per qualche settimana a mettere in vendita il proprio appartamento da soli senza dover necessariamente ricorrere ad un’agenzia immobiliare, concluse le quali ci si può rivolgere ad un’agenzia. Il tutto è valido per coloro che si sentono in grado di gestire:




  • Visite dei presunti inquilini e scrematura dei potenziali acquirenti;
  • Controlli di carattere patrimoniale sugli acquirenti;
  • Incombenza a livello legale e preparazione degli atti;
  • Gestione dell’atto dal notaio.

Senz’altro ci troviamo davanti ad operazioni non facili. Prendendo in considerazione quanto riportato poco sopra, scegliete come agire: vendere una casa può essere semplice, oppure può diventare un incubo a tutti gli effetti che può durare mesi.

Perché ricorrere ad un’agenzia: i pro

  • Avere un prezzo di mercato corretto per la propria casa
  • Scremare i potenziali acquirenti e gestire le operazioni e gli atti di compravendita
  • Gestire le visite

Il problema numero uno dell’agenzia sono i costi di commissione che si devono obbligatoriamente pagare. La tariffa può variare, anche se di solito, a seconda del tipo di appartamento, per il venditore vanno dal 2% al 4%.

Fare da soli o prendere un’agenzia per la vendita del proprio immobile? La scelta spetta a voi, è puramente personale.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.