Insetti e pappataci, cosa usare per scacciarli?


Insetti e pappatac




Odiate i pappataci e gli insetti come ad esempio le zanzare che con il loro ronzio non solo ci fanno riposare male ma soprattutto provocano reazioni. Ecco cosa utilizzarli per mandarli via una volta per tutte senza effettuare una massiccia disinfestazione casalinga. Se si ha un giardino durante il periodo estivo non c’è niente di meglio di una buona cena all’aria aperta. Con l’arrivo delle temperature calde, tuttavia, arriva anche un pericolo non di poco conto, che propro in giardino si fa sempre più minaccioso: i pappataci. Presenza poco apprezzata per via delle punture che rilasciano, che vanno a causare costante prurito e conseguente gonfiore.

Insetti e pappataci, i rimedi naturali

Per fortuna con qualche piccolo accorgimento, tuttavia, potete fare in maniera che tali insetti non invadano mai più l’ambiente domestico, compresi sopratutto terrazzi e giardini. In primis bisogna innaffiare con la massima attenzione, per fare in maniera che non vadano a formarsi ristagni, molto amati dai pappataci.

Altra cosa di estrema importanza è tenere puliti il più possibile i sottovasi cosi da contrastare la crescita delle larve che a loro volta possono inserire nelle monete in rame – quelle da 1,2 e 5 centesimi – all’interno dei sottovasi stessi. La quantità giusta ammonta a 35 grammi per ogni sottovaso. Per tenere il più distante possibile i pappataci che altri insetti fastidiosi come ad esempio le zanzare ci sono delle piante apposite aromatiche che sono in grado di fare da vero repellente; fra queste tra tutte spicca il geranio, basilico, rosmarino, menta e timo.

I pappataci e gli amici a quattro zampe

I pappataci, tuttavia, sono molto insidiosi non solo per l’essere umano ma anche per i nostri amici a quattro zampe che spesso vengonop punti. Fra le soluzioni maggiormente efficaci per contrastare nel miglior modo i pappataci in casa troviamo le ottime lampade fotocatalitiche: producono CO2, esattamente come è in grado di fare il respiro umano, e dunque riescono ad attrarre i pappataci per poi ammazzarli definitivamente.




Infine, per poter impedire la profiferazione serve rimuovere i focolai di infestazione, sopratutto i detriti organici di cui le larve di questi insetti tendono a nutrirsi costantemente. Un deterrente ulteriore per i pappataci è la luce del sole: ecco perchè durante la mattinata e nel pomeriggio è importante areare al meglio i locali, andando di conseguenza a favorire la penetrazione dei raggi solari.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.