Impianto elettrico ogni quanto deve essere controllato?


Impianto elettrico




L’ Impianto elettrico va sempre tenuto a norma per svariate motivazioni, per questo bisogna controllarlo senza trascurare alcun particolare. Detto questo, uno dei dubbi maggiori è ogni quanto dev’essere controllato l’impianto. Quotidianamente ormai arrivano notizie di incidenti, disastri ecc…: per questo semplice motivo la sicurezza dev’essere un elemento a cui porre la massima attenzione. In particolar modo se si parla di impianti elettrici, il quale non solo dev’essere certificato quando viene eseguito o eventualmente ristrutturato, ma andrebbe rivisto periodicamente con delle apposite verifiche, cosi da evitare qualsiasi tipo di danno strutturale con conseguenze catastrofiche.

Verificare l’ impianto elettrico

La verifica dell’impianto elettrico è un insieme di operazioni specifiche che vanno ad appurare che l’impianto sia rispettoso delle norme di sicurezza e delle leggi in vigore. Una volta messe in atto le opportune verifiche è di vitale importanza controllare l’impianto con verifiche periodiche. La frequenza di queste verifiche è variabile per diversi aspetti: bisogna prima di tutto considerare il tipo di impianto e dei componenti, il suo funzionamento e utilizzo, la frequenza e infine la qualità del servizio di manutenzione.

Tuttavia, sempre tenendo in considerazione la CEI 64-8/6, l’intervallo di due verifiche può essere anche di 5 anni, ma a seconda delle strutture anche 10. La frequenza di controllo è tassativa per legge almeno ogni 2 anni in qualche caso in cui esiste un maggior rischio: nei posti con rischio di incendio, esplosione o degrado, nei posti dove ci sono impianti ad altissima tensione e bassa, nei locali medici e cantieri.

Perché averlo a norma

Nel caso che avessimo un appartamento da vendere o affittare è bene avere gli impianti elettrici a norma questo perché per legge non si può affittare una casa senza dare le giuste garanzie e soprattutto in caso di vendita l’acquirente tirerà sul prezzo proprio perché dovrà rientrare dei lavori per l’adeguamento.







Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.