Vasi, serve girare la terra prima di piantare?    


Vasi




Anche se è inverno, questo è un buon periodo per piantare in vaso delle piante che in primavera daranno dei bellissimi fiori. Affinché però le piante crescano forti e belle e fioriscano, è necessario curare per bene le colture, facendo attenzione alle loro particolari esigenze (se preferiscono l’ombra o la luce solare, se hanno bisogno di molte irrigazioni o meno, che tipo di terreno è migliore per loro e così via).

Alcuni dettagli di quando si pianta in vaso

Ma soprattutto bisogna rispettare alcune che sono le regole principali quando si piantano delle piante in vaso. Ad esempio la domanda che ci si può porre è se serva girare la terra prima di piantare.

Ebbene, la risposta è semplice: quando si rinvasano delle nuove piante in un vecchio vaso, è importante non buttare via la “vecchia terra”. Anzi, questa va mischiata con la nuova terra oppure può essere rigenerata.

Per rigenerare la vecchia terra, questa va posta in un contenitore coperto o in un sacco, alternandola a strati di torba e terriccio. Quindi questo nuovo terriccio andrà innaffiato periodicamente e mescolato ogni 30-40 giorni.




In questo modo anche la vecchia terra potrà essere utilizzata per i successivi rinvasi delle piante. Tuttavia, può succedere che la vecchia terra sia devitalizzata e che quindi non possa essere usata.

Ad esempio quando le foglie presentano delle parti ingiallite e/o delle macchie nere (cioè il cosiddetto fenomeno della clorosi e quindi della carenza di sali minerali e di sostanze nutritive nel terriccio).

In particolare se le foglie sono gialle all’estremità delle ramificazioni, c’è carenza di ferro; se invece le foglie gialle sono a contatto con lo stelo, c’è carenza di azoto.

La clorosi può anche segnalare carenza di magnesio, un minerale fondamentale per la formazione della clorofilla. Invece se sulle foglie ci sono macchie nere, c’è carenza di fosforo.

Insomma, in tutti questi caso la terra vecchia non può essere utilizzata perché priva di sostanze nutritive fondamentali per la corretta crescita delle piante.

Dunque si dovrà utilizzare nuovo terriccio.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.