Scopri le migliori motoseghe 2022


Scopri




Vivere in città o in campagna?

Negli ultimi anni, in particolare dopo le due ultime stagioni di pandemia e lockdown, sempre più persone hanno capito l’importanza di avere a disposizione degli spazi aperti, meglio ancora se in casa propria! Per questo motivo, se fino a poco tempo fa senza dubbio la maggior parte della popolazione viveva nelle città, è ora sempre più frequente chiedersi se sia meglio vivere in campagna e in spazi aperti.

L’importanza di avere uno spazio esterno

In ogni caso, qualsiasi sia la tua scelta, è sempre più importante per tutti noi avere a disposizione un’uscita verso l’esterno, che sia un giardino, un terrazzo o una casa in montagna oppure in campagna. Ma una volta ottenuto il tuo spazio all’aperto, l’importante è anche saperlo mantenere! In questo senso, è fondamentale imparare a fare qualche lavoro in autonomia, e munirsi della giusta attrezzatura. 




La motosega: il tuttofare indispensabile

Per avere un giardino ordinato, o ancora meglio, per gestire una casa fuori città, lo strumento più importante è senza dubbio una motosega adatte alle tue esigenze. Le motoseghe sono indispensabili per ogni lavoro di manutenzione e fai da te: servono per tagliare alberi, legna, ma in generale per trattare e tagliare ogni tipo di materiale che si riveli particolarmente resistente. Abbiamo infatti finora parlato di giardini e spazi legati all’esterno della propria casa, ma la motosega può essere utile quando non fondamentale anche per lavorare. Serve per attività di tipo lavorativo, per lavorare nei boschi, e insomma per ogni tipo di attività fai da te che può essere realizzata in autonomia.

Quali sono le migliori motoseghe?

In quanto strumento fondamentale per il lavoro manuale, una buona motosega deve essere forte e resistente, ma al tempo stesso intuitiva e facile da usare. In questo senso, il primo consiglio rispetto alla scelta della giusta motosega riguarda il tipo di attività che dovrai svolgere. Alcuni modelli sono infatti più indicati per i piccoli lavori di arboricoltura e gestione del giardino, altri sono adatti all’hobbistica in generale, altri ancora ad un taglio della legna più professionale.

Scegliere la motosega giusta: le caratteristiche fondamentali

In ogni caso, qualsiasi sia lo scopo d’uso della tua motosega, il consiglio è sempre di sceglierla facendo molta attenzione ad alcune caratteristiche:

  • il peso e la potenza: chi acquista per la prima volta una motosega e vuole provare lavori di hobbistica, dovrebbe sceglierla molto leggera, in quanto più facile da maneggiare. Chi invece ha a che fare con il taglio di grossi alberi, dovrà optare per una motosega molto potente, a scapito della leggerezza.
  • l’intensità delle vibrazioni: se sono eccessive, potrebbero a lungo andare provocare un po’ di stanchezza, rendendo il lavoro più difficile e faticoso.
  • un buon bilanciamento: l’impugnatura deve essere maneggevole, si deve riuscire a cambiarne l’afferro evitando di sbilanciarsi.
  • il tipo di motore: per chi lavora nei boschi è senza dubbio preferibile un motore a scoppio. Se invece si ha a che fare con un giardino, o comunque con uno spazio verde più casalingo, conviene la motosega a batteria, altrimenti detta elettrosega, la più adatti per lavori saltuari e non intensivi.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.