Pentole in acciaio, come pulirle al meglio


Pentole




Le pentole in acciaio sono quelle più resistenti all’usura e ai processi di ossidazione, permettendo di cucinare in modo sano. Però deve essere praticata una corretta manutenzione anche giornaliera per fare in modo che le pentole che non possono mancare in casa siano sempre pulite.

Dopo ogni utilizzo

Dopo ogni utilizzo, è bene pulire le pentole in acciaio con dell’aceto caldo passato con una spugna non abrasiva (mai spugne abrasive o in rame perché rigano la superficie della pentola) oppure, sempre se hanno il rivestimento antiaderente, utilizzare acqua calda con detersivo e una spugnetta morbida oppure della carta da cucina.

Se non sono rivestite, invece, si può usare una spugnetta abrasiva, anche per togliere le incrostazioni e i residui.

  • I segni di bruciato si toglieranno strofinando sulle pentole una pasta formata da acqua e bicarbonato di sodio, aiutandosi con una spugna. Poi sciacquare normalmente e asciugare (in questo modo si possono rimuovere anche i piccoli graffi)
  • Per quanto riguarda invece le macchie di calcare, fluoruro e gli aloni, si possono evitare asciugando subito la pentola dopo il lavaggio e, se sono già presenti, si possono togliere utilizzando dell’acqua minerale oppure lasciando sulle macchie un canovaccio imbevuto di aceto bianco per mezz’ora prima di procedere al normale lavaggio
  • Per rimuovere le incrostazioni difficili dalle padelle e dalle pentole in inox prive di rivestimento, si può far bollire all’interno della padella dell’acqua calda. Oppure un rimedio della nonna è quello di versare direttamente sulle macchie 2 cucchiai di bicarbonato e 3 cucchiaini di sale e poi un po’ di aceto banco; con una spugnetta strofinare a lungo e poi sciacquare con dell’acqua. Infine passare dell’olio d’oliva e lasciar agire per un po’, per poi eliminarlo usando un panno morbido e sciacquando normalmente.






Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.