Ristrutturazione casa, consigli utili per evitare fregature


Ristrutturazione casa, consigli utili per evitare fregature




Quando vogliamo iniziare a ristrutturare casa è bene capire da che parte si deve iniziare per evitare errori nelle procedure. Infatti prima di iniziare è bene prendere informazioni sulla ristrutturazione casa cosa chiedere sia al comune di appartenenza ma anche alla ditta che si occuperà dei lavori in modo da vere una direzione precisa su dove mettere le mani.
È consigliabile infatti che ci si affidi ad un tecnico specializzato per quanto riguarda la progettazione per evitare di fare danni strutturali irreparabili sia dal punto di vista dei lavori di ristrutturazione ma anche su quelli burocratici.

Ristrutturazione casa qualche consiglio

Il primo punto è senza dubbio quello di individuare un professionista del settore come un geometra
che potrà essere incaricato di seguire tutti i lavori che intendiamo fare. Si occuperà prima di tutto
della parte burocratica come la domanda ristrutturazione casa da fare al comune ma anche
ridisegnare la nuova abitazione nel caso di nuovi muri interni o apertura di nuove finestre. Ricordiamo
infatti che è importante quando si parla di ristrutturare casa cosa si deve chiedere per essere perfettamente in regola.
Inoltre, in base agli accordi, il geometra potrà occuparsi di controllare che la ditta incaricata per effettuare i lavori stia eseguendo correttamente le direttive utilizzando materiali di qualità e che rispettino le normative ad esempio come quella dello smaltimento calcinacci.

Un altro punto importante è avere ene in mente il budget di spesa, questo eviterà di finire la liquidità
per terminare i lavori di ristrutturazione casa lasciando a metà un’opera. Questo ci aiuterà ad
esempio a capire in caso di prestito personale quanto chiedere all’istituto di credito che abbiamo
scelto.
Molto importante avere le idee chiare sul progetto da seguire, fatevi consigliare dal vostro geometra
prima di tutto sulla fattibilità e sui costi, e soprattutto se per quei determinati lavori sono previsti
bonus fiscali
che permetteranno negli anni successivi di rientrare di una parte della somma spesa.
Scegliete con accuratezza la ditta che farà i lavori, controllate bene il contratto e il preventivo che vi
hanno proposto ma soprattutto se la ditta incaricata abbia tutti i permessi e che rispetti tutte le norme
di sicurezza
degli operai che lavoreranno nel cantiere.

Non per ultimo le modalità di pagamento che normalmente si effettuano tramite accordo privato tra
il committente e la ditta incaricata
. Tra le formule più utilizzate dalle ditte edili sono il 20%
all’accettazione del preventivo, il 70% entro la fine dei lavori e il restate 10% a 30 giorni dalla fine dei
lavori.






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*