Asilo nido privato o asilo nido comunale: una scelta dura da fare


Asilo nido privato o asilo nido comunale: una scelta dura da fare




Ogni anno molti genitori si ritrovano a fare i conti con una scelta in particolare: è meglio l’asilo nido privato, oppure orientarsi sul comunale? Lasciateci dire che ogni asilo ha un programma unico nel suo genere.

I fattori da valutare per l’asilo: è meglio il privato o il comunale?

Ci sono molti criteri e molti fattori da valutare. L’asilo rappresenta il primo passo nel mondo dei vostri figli, pertanto è necessario che si scelga bene. Infatti, i piccoli cominceranno a rapportarsi con altre persone, cominceranno a ubbidire a una figura estranea alla famiglia e impareranno le prime norme di rispetto e di educazione al di fuori del proprio spazio.

Non è una scelta semplice, ma prima di tutto dobbiamo sfatare un mito: l’asilo privato non è in alcun modo “superiore” all’asilo comunale. Ogni struttura, infatti, mette a disposizione dei genitori un dépliant con tutte le attività che sono previste entro l’anno.

Tutti vorrebbero scegliere il miglior asilo nido. Inoltre, c’è da considerare che non è una spesa leggera da affrontare. Scegliere l’asilo nido diventa motivo di stress e di ansia, inutilmente.




Di seguito, abbiamo deciso di darvi qualche consiglio, per aiutarvi a scegliere più serenamente.

Fate attenzione ad alcuni fattori prima di scegliere l’asilo nido

  • La vicinanza: se abitate in una grande città, questo è un fattore indispensabile da considerare. Infatti, dopo avere accompagnato il piccolo, dovrete andare a lavoro e non potete restare imbottigliati nel traffico;
  • Il piano scolastico: pur non essendo una scuola elementare, molti asili offrono dei programmi che possano insegnare ai vostri figli a muovere i primi passi verso il mondo;
  • Il costo: alcuni genitori pensano che più costi l’asilo, più sia rivoluzionario e il meglio che c’è da offrire in città. In realtà, il costo non influisce in modo così determinante, senza contare che spendereste soldi inutili in alcuni casi;
  • Il menù: anche in questo caso, cercate di comprendere cosa mangeranno i vostri piccoli e, soprattutto, se l’asilo può fare delle variazioni, in caso di allergie o intolleranze. È fondamentale!

http://www.iltabloid.it/2017/08/31/scegliere-asili-nido-ad-ostia-antica.html

http://www.iltabloid.it/2017/08/30/asilo-nido-privato-a-fiumicino.html




3 Trackbacks / Pingbacks

  1. Asilo nido: una spesa da aggiungere al bilancio familiare
  2. Asilo nido privato, come sceglierlo se non si è stati ammessi al comunale?
  3. Asilo nido: cosa significa la graduatoria per i comunali?

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.