Casa nei borghi di mare, la Liguria si conferma meta richiesta


Casa nei borghi di mare, la Liguria si conferma meta richiesta




Anche se il tempo non è stato proprio clemente negli ultimi mesi, numerose località turistiche si sono affollate nei primi week end di sole. Spesso inizia proprio così, con dei brevi soggiorni, l’apprezzamento delle località di vacanza a tal punto di valutare la possibilità di acquistare una seconda casa.

Molte le località analizzate in base alle richieste effettuate nelle diverse agenzie legate al Gruppo Tecnocasa che ha poi provveduto a stilare una classifica in base alle regioni d’italia che gli italiani preferiscono.

Casa nei borghi vicino al mare, le tendenze

Le prime regioni scelte per una seconda casa di vacanza al mare sono Liguria, Campania, Puglia e Sicilia, regioni che coincidono anche con i mari più belli e puliti d’Italia. Queste quattro regioni inoltre attirano anche tutto il turismo estero, con una concentrazione proveniente da Olanda, Svizzera e Francia, segno che la nostra penisola è ancora una delle mete più ricercate non solo per le attrattive storico-archeologiche ma anche per la bellezza delle coste.

Ovviamente il mercato immobiliare cambia anche a seconda della regione, infatti, la Liguria ha diversi borghi che si rivolgono ad un acquirente che ha più disponibilità economica. Interessante invece il mercato della Puglia dove chi acquista lo fa sia per una casa al mare ma anche e soprattutto per affittare o avviare dei B&B e creare un vero e proprio business, Polignano a Mare senza dubbio la meta più gettonata e richiesta.
In Campania invece vanno molto forte le case vicinissime al mare e molto meno quelle che distano ad più di un chilometro, segno che chi acquista preferisce sicuramente avere una casa comoda vicino al mare da raggiungere a piedi senza prendere l’auto, anche poi per la difficoltà nei parcheggi.




La Liguria meta richiestissima

A Noli esiste un mercato immobiliare d’elite, con acquirenti dall’ottima disponibilità di spesa che oscilla
da 200 a 300 mila €. Parliamo di un borgo marinaro che attira persone che arrivano dalla Lombardia e
dal Piemonte. Ultimamente si registra anche un ritorno di stranieri (svizzeri, olandesi e francesi) che
scelgono la cittadina per trascorrere le vacanze.

Ai potenziali acquirenti piacciono sia le abitazioni situate all’interno del borgo sia quelle indipendenti
posizionate nelle aree collinari. Qui si trovano infatti soluzioni di prestigio, ville importanti che possono
arrivare a costare intorno a 900 mila 1 milione di €. All’interno del borgo storico invece sono disponibili
appartamenti che vanno dal bilocale al quattro locali e che, in buono stato, si valutano mediamente da
3000 a 4000 € al mq. Sul fronte mare i prezzi aumentano e si portano a 5000-6000 € al mq.