Vetro della doccia, che tipo di vetro è?      


doccia




Il vetro della doccia può essere di tipo temprato, bello da vedere ma anche sicuro. Questa tipologia di vetro è resistente e i cristalli di solito hanno una certificazione apposita proprio per questa funzione.

Il vetro temprato può essere poi trasparente o satinato: nel primo caso, si tratta di un vetro che lascerà scorgere la mattonelle scelte all’interno del box doccia, la rubinetteria e così via e l’ambiente risulterà più arioso e grande.

È l’ideale nel caso in cui si abbia un motivo mosaico o più particolare, proprio per esaltare la sua bellezza.

Questo tipo di vetro è adatto per bagni piccoli con docce ampie

Gli svantaggi sono che le macchie e gli aloni di acqua sono più visibili e la mancanza di privacy. Per quanto riguarda il vetro temprato satinato o opaco, invece, la privacy è sicuramente maggiore.




Questo vetro va bene per bagni in stile industriale o minimal, perché il vetro temprato a buccia d’arancia dona l’aspetto “grezzo” adatto a questo ambiente. Un altro vantaggio oltre alla privacy sono la minore evidenza di eventuali macchie e aloni, per cui è adatto a chi ha poco tempo da dedicare a una pulizia meticolosa.

Gli svantaggi sono che il vetro opaco nasconde l’interno della doccia, quindi se ci sono decori, disegni, mosaici o mattonelle particolari, queste non saranno visibili. Se il bagno è piccolo e la doccia ha il vetro opaco, l’ambiente potrebbe risultare ancora più piccolo e poco luminoso, quindi molto angusto.

Il consiglio è quello di utilizzare il vetro opaco per docce molto grandi.

Quindi il vetro della doccia è di solito quello temprato, un cristallo resistente e sicuro, che difficilmente si rompe: poi si potrà scegliere fra quello trasparente o opaco, in base alle proprie esigenze.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.